Acetato di alluminio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'acetato di alluminio è una polvere bianca, amorfa, termo-instabile, di cui sono note forme anidre e basiche, solubile in acqua, che si ottiene facendo reagire alluminio in polvere con acido acetico, in presenza di NaCl (cloruro di sodio),[1] oppure per reazione di anidride acetica su etilato d'alluminio a 90 °C.

Con il nome generico di acetato di alluminio si indicano i seguenti sali:

La sua soluzione al 5% in acqua in passato veniva utilizzata come blando antisettico e astringente.

L'acetato di alluminio viene anche utilizzato come impermeabilizzante.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fumagalli, p. 12
  2. ^ Villavecchia, p. 342
  3. ^ Turco, p. 653

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia