Abhinava Pampa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Abhinava Pampa (sanscrito "il secondo Pampa") (902 circa – 975 circa) , meglio noto con lo pseudonimo Nāgacandra, è stato un poeta indiano, vissuto all'inizio del dodicesimo secolo d.C..

Operò probabilmente alla corte del re Ballāla Bittideva (1104-1141), meglio noto come Vishnuvardana. Poco si sa della sua vita: seguace del giainismo, a cui sono improntate tutte le sue opere, scrisse in lingua kannada il Mallinàthapuràna (il Puràna di Mallinatha), la storia del 19° Tìrthankara, e il Ràmacandracaritapuràna (Il Puràna delle imprese di Ramacandra), conosciuto come Pamparàmàyana (il Ramàyana di Pampa), interessante in quanto versione gianica del Ramayana differente per molti e importanti aspetti da quella brahmanica, benché il nucleo fondamentale della narrazione sia uguale a quello di Valmiki.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie