'U Panarijdde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
'U Panarijdde
Stato Italia Italia
Lingua Tarantino
Periodicità Settimanale
Genere Politica, satira e vita cittadina
Formato Rivista
Fondazione 1902
Sede Taranto
Editore Fratelli Leggieri
Diffusione cartacea Taranto
 

'U Panarijdde fu un settimanale folkloristico tarantino di politica, satira e vita cittadina, fondato nel 1902 da Vincenzo Leggieri, redatto successivamente dal figlio Edmondo Leggieri e non più stampato a partire dal 1953.[1]

Il nome deriva dal termine in dialetto tarantino "Panarijdde" il quale, come sottotitola la testata, "jè quidde piccinne ca no lasse de pede a nisciune" (è quel bambino che non lascia perdere nessuno); si riferisce in pratica al classico "bambino di strada", non necessariamente in grave stato di abbandono.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Acquaviva - Un secolo di giornali a Taranto - Presentazione di Cosimo Damiano Fonseca - Schena Editore, Fasano, 1982
  1. ^ Comune di Statte, comunicato stampa del 3/8/2007: A "FURTUNE DE MARCH POLL... A VUE' MO?".