Yotaphone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Yotaphone
Caratteristiche tecniche
ProduttoreYota
Tiposmartphone
RetiLTE 800/1 800/2 600 MHz, UMTS 900/1800/2100 MHz, GSM 900/1800/1900 MHz
Disponibilitànovembre 2013[1]
Sistema operativoAndroid 4.2.2
Videocameracamera posteriore da 13 MP con flash LED;
camera anteriore da 1MP
AlimentazioneAccumulatore litio-polimero
CPUDual core 1,7 GHz Krait
Memoria32 GB espandibili
SchermoSchermo anteriore: 4.3" LCD, 16.7 milioni di colori;
Schermo posteriore: 4.3" 360x640 EPD, 16 toni di grigio
RisoluzioneSchermo anteriore: 720x1280 px
schermo posteriore 360x640 px
Dimensioni133.6x67x9.99 mm
Peso146 g
TouchscreenSchermo anteriore: capacitivo multi touch;
Schermo posteriore: capacitivo con zona touch sotto lo schermo EPD per le gesture
SuccessoreYotaphone 2
 

Yotaphone è il primo dispositivo sviluppato e prodotto dall'azienda russa Yota.

Schermi[modifica | modifica wikitesto]

La particolarità del dispositivo è quella di avere due schermi: uno anteriore da 4.3" LCD e uno posteriore da 4.3", simile a quello degli eBook reader. Entrambi hanno le medesime funzionalità: su entrambi possono essere letti gli SMS, viste le pagine del browser o scorrere documenti; ovviamente sullo schermo posteriore, non è possibile visualizzare i colori, essendo uno schermo a 16 toni di grigio.[2] I due schermi hanno, inoltre, differente incidenza sul consumo della batteria: lo schermo EPD, infatti, può essere utilizzato per due giorni, prima di scaricare completamente la batteria.[3] Inoltre, sullo schermo posteriore è possibile visualizzare l'ultima schermata anche dopo lo scaricamento totale della batteria.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ YotaPhone, smartphone a doppio display in uscita a novembre
  2. ^ Yotaphone, lo smartphone con due schermi, Wired.it, 13 settembre 2013. URL consultato il 21 ottobre 2013.
  3. ^ Filmato audio(EN) YotaPhone: A revolutionary battery life!, su YouTube, 26 febbraio 2013. URL consultato il 21 ottobre 2013.
  4. ^ (EN) Yotaphone, Always On!, Yotaphone. URL consultato il 21 ottobre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Telefonia Portale Telefonia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di telefonia