Yardang

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Uno yardang nei pressi di Meadow, in Texas.

Uno yardang è una cresta rocciosa creata dall'erosione del vento in un ambiente desertico. Gli yardang sono generalmente di forma allungata, almeno tre volte più lunghi che larghi; visti dall'alto, somigliano allo scafo di una barca. Il lato sopravvento è impervio e ripido e la struttura diviene sempre più bassa e stretta man mano che si allontana dal vento[1].

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine è di origine turca e significa «sponda ripida» [2][3]. È stato introdotto in Occidente dall'esploratore svedese Sven Anders von Hedin nel 1903[4].

Sull'altopiano iranico, il fenomeno è conosciuto con il nome persiano di kalut.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di creste di circa 15 m, formate dall'erosione di strati rocciosi alternativamente teneri e duri. Si possono trovare nella maggior parte dei deserti del mondo. Grazie ai venti e alla composizione dei depositi, gli yardang possono assumere forme molto strane - alcuni assomigliano a oggetti vari o addirittura a personaggi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) On the Surface, Martian Fleets, su ougseurope.org (archiviato dall'url originale il 27 agosto 2008).
  2. ^ (EN) "yardang." Webster's Third New International Dictionary, Unabridged. Merriam-Webster, 2002. [1]
  3. ^ (EN) "yardang." Dictionary.com Unabridged (v 1.1). Random House, Inc. 12 Mar. 2008. web link
  4. ^ Hedin, S. A. 1903. Central Asia and Tibet. New York and London: Charles Scribners and Sons, 2 vols, 608 pp.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Scienze della Terra Portale Scienze della Terra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scienze della Terra