Viaggio in Polonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Viaggio in Polonia
Titolo originaleReise in Polen
AutoreAlfred Döblin
1ª ed. originale1925
1ª ed. italiana1994
GenereDiario
Lingua originale tedesco

Viaggio in Polonia è un libro che narra di un viaggio attraverso la Polonia compiuto da Alfred Döblin nel 1924.

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Il libro è stato pubblicato in Italia nel 1994 da Bollati Boringhieri. Il libro, nato come inchiesta giornalistica commissionata dall'editore Fischer, è un resoconto, "secco, asciutto, incisivo e crudo nella sua esposizione", della vita degli ebrei polacchi (comunità alla quale Döblin apparteneva). Il libro ha una notevole importanza documentaria nel descrivere un mondo che, dopo la Shoah, "non esiste più"; un mondo che si fondava su un'idea di integrazione degli ebrei polacchi nella nazione germanica, ancora viva nel 1925 [1]. Del libro è stata notata anche la scoperta (notevole in "un altro rivoluzionario delle tecniche espressive novecentesche") delle comunità chassidiche, luogo esemplare di "quell'unità vitale, quella pienezza umana continuamente perseguite nella sua ricerca"[2].

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Alfred Döblin, Viaggio in Polonia, traduzione di C. Vernaschi, Bollati Boringhieri, 1994, ISBN 978-88-339-0877-9.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN177036260 · LCCN (ENn85221877 · GND (DE1101954434 · BNF (FRcb169876325 (data)