Valentino di Genova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Valentino di Genova
Morte 325
Venerato da Chiesa cattolica
Santuario principale Chiesa di San Siro di Struppa
Ricorrenza 2 maggio
Attributi Bastone pastorale, Mitra

Valentino (... – Genova, 325) è stato protovescovo di Genova, il primo di cui si abbia notizia, ed è considerato santo dalla Chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Valentino è ritenuto il primo vescovo dell'arcidiocesi di Genova, carica che mantenne dal 312 alla morte nel 325. Svolse il suo ruolo pastorale aiutando vedove e orfani.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Il suo culto è limitato alla città e all'arcidiocesi di Genova, che ha inserito nel calendario liturgico, la commemorazione di san Valentino vescovo in data 6 novembre, insieme ai santi Felice e Romolo, secondo e quarto vescovo della città[1].

Le sue reliquie, sono conservate, sia nella chiesa di San Siro di Struppa, che nella cattedrale di San Lorenzo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Chiesa cattolica celebra san Valentino di Genova anche il 2 maggio (Goffredo Casalis, Dizionario Geografico-Storico-Statistico-Commerciale Degli Stati Di S M Il Re dei Sardegna [1])