Uros Khan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Uros (... – 1377) è stato un condottiero mongolo, Khan dell'Orda Bianca dal 1374 al 1377, anno della sua morte, quando gli successero brevemente i figli Toktakya e Temur Malik.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Uros era figlio di Chimtay e zio di Toktamish; era il discendente di Orda Khan e perciò anche di Gengis Khan in linea diretta; rifondo' la città di Sygnak per ricostituire la capitale dell'Orda Bianca. Fu un condottiero talmente potente da dare guerra a Tamerlano.

Dopo il periodo di crisi ed anarchia succeduto all'insediamento di Mamai a capo dell'Orda Blu prima e dell'Orda d'Oro poi, i grandi Kahnati andavano frammentandosi in entità in conflitto tra loro; Uros a questo punto si propose come condottiero dell'Orda Blu per tenere unite le tribu'. Il suo apporto fu controverso e mai pienamente riconosciuto anche se fu proclamato Khan di entrambe le Orde per alcuni anni.

Genealogia[modifica | modifica wikitesto]

Uros era il primogenito di Chimtay Khan;

Suoi figli furono:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • David Morgan, The Mongols
Predecessore Khan dell'Orda Bianca Successore
Chimtay 1374 - 1377 Toktakya
Predecessore Khan dell'Orda Blu Successore
Mamai 1374 - 1377 Toktamish
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie