Una teoria matematica della comunicazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

A Mathematical Theory of Communication è un articolo pubblicato da Claude Shannon nel Bell System Technical Journal nel 1948. Questo lavoro viene considerato una delle ricerche che fondarono la moderna teoria dell'informazione. Nell'articolo Shannon definì i componenti base delle comunicazioni digitali:

  • L'informazione di partenza che crea il messaggio
  • L'individuo che, ricevute le informazioni, le traduce in messaggio da trasmettere lungo il canale
  • Il canale, che funge da mezzo di trasmissione del segnale e che provvede a trasmetterlo a destinazione
  • Il ricevitore, che riceve il segnale trasmesso lungo il canale e provvede a decodificarlo.
  • Il destinatario (persona o macchina), che riceve il messaggio e ne comprende il significato.

Nel lavoro sviluppò i concetti fondamentali di entropia e ridondanza informativa, alla base della teoria dei codici e della codifica di sorgente nelle comunicazioni digitali.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]