Ulch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la lingua, vedi Lingua ulch.
Ulch
Ravenstein-p376-Maack-Interior-of-a-Mangun-House.png
Interno di una casa Magun. Disegno di Richard Maack, verso il 1854-1860.
 
Luogo d'origineSiberia (Russia)
Popolazione2913 (2002)
LinguaLingua ulch
ReligioneSciamanesimo, Cristianesimo ortodosso
Gruppi correlatiAinu, Orok, Itelmeni, Evenki, Negidal, Nivchi
Distribuzione
Russia Russia 2765 (2002)
Ucraina Ucraina 76 (2001)[1])
Mappa della Russia. In verde la zona dove vivono gli Ulch

Gli Ulch o Ulci (russo ульчи, obsoleto ольчи) endonimo: нани (nani), sono un popolo indigeno dell'Estremo-Oriente russo, che parlano una lingua appartenente alla famiglia tungusa: l'Ulch. Più del 90 % degli Ulch vivono nel Krai di Chabarovsk, (Russia).

Secondo il censimento del 2002, più di 2 913 Ulch vivevano in Russia; erano 3173 secondo il Censimento dell'Unione Sovietica del 1989, ma 2494 dopo quello del 1979 e 2410 nel 1970.

Antropologicamente non può essere chiaramente definito un gruppo etnico Ulch. Alcuni di loro appartengono al gruppo Sakhalin-Amur, come i Nivchi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Henri Dorion e Arkadi Tcherkassov, « Oultches », in Le russionnaire : petite encyclopédie de toutes les Russies, éd. MultiMondes, Sainte-Foy (Québec), 2001, p. 197 (ISBN 2-89544-010-7)
  • (EN) James B. Minahan, « Ulch », in Ethnic Groups of North, East, and Central Asia: An Encyclopedia, ABC-CLIO, 2014, p. 283-284 (ISBN 9781610690188)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4457385-6