Truismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un truismo è una dichiarazione così ovvia o autoevidente da essere difficilmente degna di nota, eccetto come promemoria o come strumento retorico o letterario.

In logica, una proposizione può essere un truismo anche se non è una tautologia, una riformulazione di una definizione, o un teorema derivato da assiomi che sono generalmente ritenuti veri. Infatti, alcuni sostengono che tali proposizioni analitiche non devono essere considerate come truismi.

In filosofia, una sentenza che asserisce condizioni di verità incomplete per una proposizione può essere considerata un truismo. Un esempio di questo tipo di sentenza potrebbe essere: "In condizioni appropriate, il sole sorge". Senza supporto contestuale -una spiegazione di quali siano queste condizioni appropriate- la sentenza è vera ma priva di contesto.

Spesso il termine viene usato per mascherare il fatto che una proposizione è in realtà una mezza verità o un'opinione, specialmente in retorica.

In linguistica, esempi di truismo sono ravvisabili in alcune interrogative fàtiche, come "Anche tu qui?".

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica