Trilogia del mondo d'inchiostro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La trilogia del mondo d'inchiostro è una trilogia letteraria della scrittrice tedesca Cornelia Funke formata dai libri Cuore d'inchiostro, Veleno d'inchiostro, Alba d'inchiostro.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Cuore d'inchiostro[modifica | modifica wikitesto]

Il romanzo parla di una ragazza di nome Meggie la cui vita subisce un drastico cambiamento quando scopre che suo padre, un rilegatore di nome Mortimer (detto Mo), ha l'insolita capacità di far uscire i personaggi dai libri leggendoli ad alta voce. Un bandito di nome Capricorno, fatto uscire per errore dal libro cuore d'inchiostro, perseguita Mo e Meggie per sfruttare la loro prodigiosa voce. Nove anni prima dal libro erano usciti anche il brigante amico di Capricorno, Basta, e Dita Di Polvere, un mangiafuoco, con la sua martora cornuta mentre erano entrati Resa, moglie di Mo e madre di Meggie, e i suoi due gatti.

Veleno d' inchiostro[modifica | modifica wikitesto]

È passato un anno dalle vicende di Cuore d'Inchiostro, ma non passa giorno in cui Meggie non pensi al libro e ai personaggi che ne sono scaturiti. Resa, la madre di Meggie, è tornata ma non ha più la voce. Il mangiafuoco Dita di Polvere, invece, non vede l’ora di poter ritornare nella sua storia; e ci riesce quando trova un lettore disonesto disposto a rimandarlo indietro di nome Orfeo, che, d'accordo con Basta e Mortola, fa in modo che Dita di Polvere abbandoni Farid per ottenere il libro Cuore d'inchiostro posseduto dal mangiafuoco. Ben presto il ragazzo convince Meggie a leggere per lui in modo da poter raggiungere Dita di Polvere e avvertirlo del pericolo di Basta, oltre che per ritornare a essere il suo apprendista. Questa volta, Meggie capisce come fare per trasportare se stessa e il ragazzo nel libro.

Improvvisamente Mortola, Basta e Orfeo appaiono a casa di Elinor e fanno prigionieri Mortimer, Resa e Dario, mentre Meggie e Farid, dentro il libro, non sanno cosa succede nel loro mondo. Orfeo spedisce Basta, Mortola, Mortimer e Resa in Cuore d’inchiostro.

Resa recupera la voce, poi lei e Mortimer si nascondono insieme ai girovaghi briganti del Principe Nero e scoprono che il misterioso fuorilegge che aiuta i poveri nelle ballate popolari, “Glandarius”, altri non è che Mo stesso, miracolosamente sopravvissuto dopo essere stato ferito dallo schioppo di Mortola. Il malvagio Testa di Serpente, il sovrano dell'altra parte del regno, è sulle tracce di Glandarius e intende impiccarlo. Mo e Resa vengono catturati e Mortimer non riesce a scappare proprio a causa della ferita. Testa di Serpente gli chiede di rilegare il Libro Vuoto, che dovrebbe portare il possessore all’immortalità (l'idea era stata di Maggie, che aveva ordito un piano per ucciderlo, ma Testa di Serpente l'aveva scoperto e aveva ribaltato il piano contro di loro), ma Mortimer inventa un modo per distruggerlo lentamente senza che il tiranno se ne accorga...

Alba d'inchiostro[modifica | modifica wikitesto]

Dopo che Cosimo il bello è morto la città di Ombra cade nelle mani del malvagio Testa di Serpente, risiedente alla Rocca delle Tenebre. Nel frattempo Orfeo è diventato ricco vendendo animali, che fa comparire attraverso la sua prodigiosa voce, al governatore di Ombra, soprannominato Fringuello, cognato di testa di Serpente. Mo invece si spaccia per Glandarius e insieme agli uomini del Principe Nero difende gli abitanti dei villaggi vicini dalle razzie dei soldati del Fringuello. Testa di Serpente sta marcendo insieme al libro che proteggeva la sua anima, e passa le notti insonne per via degli incubi che vedono come protagoniste le Dame Bianche. Farid si arrabbia spesso con Orfeo accusandolo di non voler far tornare Dita di Polvere, e quest'ultimo capisce che le Dame Bianche volevano un tributo di carne e ordisce un piano contro Mo. Elionor e Dario, dopo essere stati prigionieri nella stessa villa della donna, decidono di entrare nel mondo d'inchiostro. Intanto Resa confessa a Mo di essere incinta, e Meggie prende bene la notizia. Fenoglio parla a Mo delle bellissime miniature di Balubus, miniaturista della principessa Violante, e non resistendo alla tentazione si reca da lui, al palazzo di Ombra. Qui viene imprigionato, ma si scopre che era tutta una farsa di Violante per conoscere il famoso Glandarius. Intanto giunge la notizia che Testa di Serpente ha trovato il modo di arginare la distruzione del libro che contiene la sua anima. Orfeo chiama Mo e a sorpresa lo uccide offrendolo alle dame bianche. Per fortuna nell'oltretomba Mo incontra un enorme uccello dorato che si rivela essere la morte in persona. La morte dice che lo lascerà libero insieme a dita di polvere ma dovrà distruggere il libro che gli impedisce di uccidere Testa di Serpente. Intanto a Ombra tra i bambini è molto atteso lo spettacolo di becco di fuliggine. Quando tutti i bambini si sono radunati lo spettacolo si rivela una trappola. Tutti i bambini vengono catturati e Testa di Serpente offre la loro libertà in cambio di Glandarius; in caso contrario i bambini verranno spediti a lavorare nelle sue miniere di argento. Glandarius si consegna e viene imprigionato. Per paura che i soldati rapiscano nuovamente i bambini il principe nero li porta via fno ai "nidi di uomo" insieme a Meggie, Fenoglio, Resa, Dario ed Elinor. Dita di Polvere e Farid liberano Mo attraverso mostri di fuoco.Mo, Violante, Farid e Dita di Polvere vanno ad un'antica residenza ereditata da Violante dai nonni materni: il castello nel lago. L'armata di Testa di serpente arriva a Ombra. Nel frattempo il Fringuello scopre il nascondiglio dei bambini e lo raggiunge con dei soldati.Orfeo si allea con Testa di Serpente che va a combattere contro Violante. Intanto Fenoglio ricomincia a scrivere e attraverso la prodigiosa voce di Meggie materializza un gigante per scacciare i soldati. Il piano funziona ma il gigante rapisce Fenoglio. Nel frattempo Orfeo scrive e legge che Testa di Serpente vince su Violante e grazie a ciò riescono ad entrare nel castello. Fenoglio viene liberato da Meggie e scrivono che Mo sconfigge Testa di Serpente. Nel frattempo Testa di Serpente ha intrappolato Mo ma Jacopo, figlio di Cosimo e di violante, ruba il libro del nonno e lo dà a Mo. Senza più protezione la morte uccide Testa di Serpente. Elionor, Fenoglio, Dario, Resa, Meggie, Farid e Mo decidono di restare nel mondo d'incuiostro mentre Violante diventa regina e Orfeo scappa al nord dove probabilmente muore congelato. Sei mesi dopo nasce il figlio di Resa e Mo e fratello di Meggie. A questo bambino verranno raccontate storie di mondi lontani in cui gli uomini possono volare e le carrozze vanno velocissime e non hanno cavalli. Secondo questo bambino questo mondo è interessante e come Meggie volle entrare nel mondo d'inchiostro così lui vuole entrare in questo nuovo mondo.

Trasposizioni cinematografiche[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 febbraio 2009 è uscito il film Inkheart - La leggenda di cuore d'inchiostro della Warner Bros e New Line Cinema, con protagonista Brendan Fraser, Eliza Bennett, Paul Bettany, Andy Serkis, Jim Broadbent e Helen Mirren, adattamento cinematografico di Cuore d'inchiostro. Il film è prodotto dalla New Line Cinema, che aveva ottenuto un grande successo con la trilogia de Il Signore degli Anelli. L'idea di una riduzione cinematografica del suo romanzo piacque subito a Cornelia Funke, ma per diversi motivi la produzione avanzò molto lentamente. L'uscita del film negli Stati Uniti era stata originariamente fissata per il Natale 2007, prima di essere rimandata al 19 marzo 2008. Lo sciopero degli sceneggiatori che ha bloccato Hollywood all'inizio del 2008 ha poi fatto slittare l'uscita della pellicola fino al 23 gennaio 2009. Brendan Fraser è stato scelto per il ruolo di Mortimer su insistenza della stessa Cornelia Funke, che aveva pensato a lui sin dal primo momento. Inizialmente la produzione avrebbe preferito un nome di maggior richiamo, ma alla fine decise di accontentare l'autrice. Nel 2006 Helen Mirren fu inserita nel cast del film, nel ruolo della zia di Mo Elinor Loredan. Lo stesso anno viene confermato anche Paul Bettany, nel ruolo del mangiafuoco Dita di Polvere. Il malvagioo Capricorno è invece interpretato da Andy Serkis, che nella trilogia di Peter Jackson aveva interpretato il personaggio di Gollum. Il budget del film è stato di circa 60 milioni di dollari. Inizialmente annunciati, i sequel del film, tratti dai due romanzi successivi, Inkspell (Veleno d'inchiostro) e Inkdeath (Alba d'inchiostro), sono stati immediatamente messi in stand-by, visto il disastroso risultato ottenuto al botteghino. Nel primo mese di programmazione nelle sale statunitensi, infatti, il film ha incassato appena 14.825.000 di dollari.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Mortimer Folchart: detto Mo è chiamato anche "Lingua di Fata" è il padre di Meggie. Rilegatore di professione, ha il raro dono di poter evocare i personaggi dei libri che legge ad alta voce. Non sa però che per ogni entità uscita dal mondo di un libro deve entrare in quel mondo un'entità del proprio. Lui ha fatto uscire Capricorno, Basta e Dita di Polvere dal libro. Al loro posto è entrata sua moglie Resa in "Cuore d'Inchiostro".

Meggie: figlia di Mo e di Resa ha ereditato dal padre la passione per la lettura ma anche la prodigiosa capacità di far uscire i personaggi dai libri.

Dita di Polvere: mangiafuoco portentoso, ama Roxane, un'ex-danzatrice ora coltivatrice di erbe curative, dalla quale ha avuto due figlie.

Gwin: martora cornuta di Dita di Polvere. Ama andare a caccia di notte. Nel libro Cuore d'Inchiostro (non il libro di Cornelia Funke, ma quello di Fenoglio), provoca la morte di Dita di Povere che cercava di difenderla dagli scagnozzi di Capricorno.

Elinor Loredan: prozia di Meggie. È abbastanza facoltosa. Ha una vera passione per i libri e ne ha una gigantesca collezione. Mortimer dice che non si stupirebbe se perdesse la sua fortuna per la sua mania dei libri.

Dario: altro "lettore", non è abile come Mo o Meggie. I personaggi che evoca subiscono sempre qualche menomazione; di indole gentile, viene tenuto prigioniero da Capricorno per alcuni anni.

Fenoglio: autore del libro Cuore d'Inchiostro.

Farid: "allievo" di Dita di Polvere, portato nel nostro mondo dalle parole di Mo leggendo Le mille e una notte.

Capricorno: capo di una banda di briganti incendiari fatto uscire da Cuore d'Inchiostro dalla voce di Mo. Ama il potere e incutere terrore. Sua madre è la terribile Gazza.

Mortola: detta La Gazza, madre di Capricorno esperta in erbe e veleni.

Basta: scagnozzo di Capricorno. Ama uccidere con il suo coltello, non si fa mai pescare con le mani nel sacco. È stato lui a sfregiare in volto Dita di Polvere. È terribilmente superstizioso.

Orfeo: abile "lettore" (avente lo stesso dono di Dario, Mo e Meggie) che da piccolo amava il libro Cuore d'Inchiostro. Personaggio egoista e vanesio.

Testa di Serpente: malvagio re che governa tutto il mondo d'inchiostro. Ossessionato dalla morte e per questo ama l'argento perché si crede tenga lontane le Dame Bianche. Mo gli ha donato, in cambio della libertà, un libro che gli protegge l'anima non facendolo morire. Ma ne aveva bagnato le pagine in modo di distruggerlo lentamente.