Transilluminazione sclerale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La transilluminazione sclerale è una tecnica diagnostica impiegata in oculistica per studiare la trasparenza delle tonache che costituiscono il bulbo oculare. Si utilizza una sorgente molto luminosa, previo raffreddamento, e si proietta sulla congiuntiva sclerale nei quattro quadranti (due nasali e due temporali).

In condizioni fisiologiche si crea un riflesso rosso nel campo pupillare; viceversa se ci sono masse che alterano la permeabilità di queste strutture, il riflesso rosso sarà assente o affievolito.

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina