Transclusione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Semplice transclusione del contenuto di una pagina "B" all'interno di "A"

La transclusione - come definito da Nelson nel 1963 - è un modo per includere e per citare parti di un documento elettronico senza perdere il suo contesto corrente e senza che esso diventi una parte fisica del nuovo testo".[1] La transclusione consente "di fare una copia virtuale di una parte di un documento da includere in un secondo documento. L'originale rimane intatto nella sua origine".[2]. Dentro Windows il sistema di transclusione si chiama Object Linking and Embedding.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ricciardi Mario, La comunicazione, Bari, Editori Laterza, 2010, p. 218
  2. ^ Ricciardi Mario, La comunicazione, Bari, Editori Laterza, 2010, p. 221

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica