Tipizzazione statica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In programmazione, la tipizzazione statica è una particolare politica di tipizzazione, ovvero di assegnazione di tipi alle variabili.

Nei linguaggi a tipizzazione statica, il tipo di ogni variabile (numerico intero, numerico a virgola mobile, carattere, ecc.), viene stabilito direttamente nel codice sorgente dove viene assegnato esplicitamente per mezzo di parole chiave apposite, come ad esempio int, long, float, char, ecc…

Implementazione della tipizzazione statica[modifica | modifica wikitesto]

L'implementazione della tipizzazione statica cambia molto da linguaggio a linguaggio, ma rimangono costanti alcune caratteristiche.

Il programma mantiene in una tabella dei valori tutte le variabili dichiarate dal programmatore, insieme al loro tipo e al valore corrente. Grazie a ciò, un tentativo di assegnamento di un valore di tipo diverso da quello di una variabile causa un errore terminale.

I linguaggi a tipizzazione statica più comuni sono Java e C/C++.

Esempi di tipizzazione statica[modifica | modifica wikitesto]

Nei seguenti listati vengono mostrate le caratteristiche della tipizzazione statica nei linguaggi Java e C.

Java[modifica | modifica wikitesto]

public class EsempioTipizzazione {
  public static void main( String[] args ) {
    int a; //dichiara la variabile intera a
    a = 3.5; //ERRORE! Il valore 3.5 è numerico a virgola mobile, la variabile a invece è intera 
  }
}

C[modifica | modifica wikitesto]

int main() {
  char c; /* dichiara una variabile di tipo carattere */
  c = "Esempio"; /* ERRORE! "Esempio" è una stringa, non può essere assegnata a una variabile carattere */
}

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica