Tier (data center)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Con Tier di un data center s'intende il sistema utilizzato per classificare (e quindi identificare) velocemente la struttura di un data center. I livelli si differenziano a seconda della complessità del data center e dei componenti ridondati[1].

Livelli[modifica | modifica wikitesto]

  • Tier I: è un data center dotato di un solo sistema di alimentazione e un solo sistema di raffreddamento. Le politiche di backup e i componenti ridondati sono assenti o se presenti lo sono per un numero molto limitato di componenti;
  • Tier II: è un data center dotato di un solo sistema di alimentazione e un solo sistema di raffreddamento. Alcuni componenti sono ridondati ed esistono politiche di backup. L'uptime minimo di un data center di livello Tier II deve essere del 99,7% su base annua;
  • Tier III: è un data center dotato di più sistemi di alimentazione e più sistemi di raffreddamento. Tutti i componenti sono ridondati. La maggior parte delle manutenzioni e degli aggiornamenti non richiedono di portare offline il data center. L'uptime minimo di un data center di livello Tier III deve essere del 99,98% su base annua;
  • Tier IV: è progettato e creato per essere totalmente fault-tolerant e ogni componente è ridondato. Ha più sistemi di alimentazione e di raffreddamento. L'uptime garantito è del 99,99% (il downtime annuale massimo non deve superare i 26,3 minuti).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ TIA-942 : TELECOMMUNICATIONS INFRASTRUCTURE STANDARD FOR DATA CENTERS, su global.ihs.com. URL consultato il 19 aprile 2019.
Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica