The Monster

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Monster
The Monster.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaEminem
FeaturingRihanna
Tipo albumSingolo
Pubblicazione29 ottobre 2013
Durata4:10
Album di provenienzaThe Marshall Mathers LP 2
GenereHip hop
EtichettaAftermath Entertainment, Interscope Records
ProduttoreFrequency
Registrazione2013
FormatiCD, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroBelgio Belgio[1]
(vendite: 15 000+)
Messico Messico[2]
(vendite: 30 000+)
Venezuela Venezuela[3]
(vendite: 10 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (5)[4]
(vendite: 350 000+)
Canada Canada (3)[5]
(vendite: 240 000+)
Danimarca Danimarca (3)[6]
(vendite: 90 000+)
Italia Italia (2)[7]
(vendite: 100 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (2)[8]
(vendite: 30 000+)
Svizzera Svizzera[9]
(vendite: 30 000+)
Regno Unito Regno Unito[10]
(vendite: 600 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (6)[11]
(vendite: 6 000 000+)
Eminem - cronologia
Singolo precedente
(2013)
Singolo successivo
(2014)
Rihanna - cronologia
Singolo precedente
(2013)

The Monster è un singolo del rapper statunitense Eminem, pubblicato il 29 ottobre 2013 come quarto estratto dall'ottavo album in studio The Marshall Mathers LP 2.[12]

Il brano ha visto la partecipazione vocale della cantante barbadiana Rihanna. Questa è la loro quarta collaborazione, dopo la nota Love the Way You Lie, il sequel Love the Way You Lie Part II e la traccia Numb contenuta nel settimo album di Rihanna, Unapologetic. Il ritornello, scritto da Bebe Rexha, parla di sconfiggere i mostri che sono fuori e dentro di noi.

Antefatti e pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

L'11 settembre 2013 Rihanna ha scritto su Twitter:

«Sono appena uscita da uno studio di registrazione per uno dei miei artisti preferiti #monster.»

L'hashtag #monster ha fatto subito pensare ad una collaborazione con Lady Gaga presente nell'album Artpop, ma la notizia è stata successivamente smentita. Il 22 ottobre Eminem rivela la lista tracce del suo album The Marshall Mathers LP 2, e la dodicesima traccia, chiamata The Monster, vede la collaborazione di Rihanna, annunciando poi che la medesima traccia sarebbe stata pubblicata il 29 ottobre. Pochi giorni prima della pubblicazione, Bebe Rexha (compositrice del brano) ha spiegato in un'intervista che «quando ho scritto questo brano ero in un periodo buio e difficile della mia vita, e così è nata The Monster. È molto dark e quando ho saputo che Eminem era interessato al ritornello della traccia ero molto felice. Poi Rihanna è la ciliegina sulla torta.»

Il 28 ottobre Eminem annuncia che il brano sarebbe stato disponibile alle radio dalle 19:45, ma la traccia è stata resa disponibile con qualche ora d'anticipo. Il giorno successivo, il singolo è stato pubblicato in tutto il mondo e a partire dal 5 novembre è stato trasmesso dalle emittenti radiofoniche statunitensi.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip, pubblicato il 16 dicembre 2013 sul canale YouTube di Eminem, si apre con il rapper seduto su una poltrona a guardare un video che mostra i suoi più grandi successi (Lose Yourself, The Way I Am, My Name Is). L'ambientazione ci fa capire che Eminem è sotto effetto di medicinali, a fare la parte della dottoressa (analista) è proprio la cantante Rihanna. Dopo pochi secondi di produzione, comincia il ritornello. Da lì Eminem si ritrova in un ascensore che lo porterà, scendendo poco alla volta di piano, a rivivere le scene di My Name Is, Lose Yourself, The Way I Am e Stan, la quale fu cantata ai Grammy Awards 2001. Infine Eminem, sotto il ritornello di Rihanna, si ritrova al piano terra con davanti una gabbia tenuta sotto tiro da due militari. Eminem si avvicina e vedrà che il mostro rinchiuso in essa e del quale si parla nella canzone è il suo alter ego Slim Shady.

Il videoclip, che ha conseguito la Vevo Certified a fronte di oltre 300 milioni di visualizzazioni, ha ricevuto tre candidature agli MTV Video Music Awards 2014 come Miglior video di un artista maschile, Miglior regia e Miglior collaborazione.[13]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Download digitale, CD promozionale (Europa)
  1. The Monster – 4:10
CD singolo (Europa)
  1. The Monster (Explicit) – 4:10
  2. The Monster (Edited) – 4:10

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

The Monster ha esordito alla terza posizione nella Billboard Hot 100 la settimana del 6 novembre 2013, rappresentando per Eminem il terzo miglior esordio nella classifica dopo Not Afraid (primo posto) e Love the Way You Lie (secondo posto) e concorrendo con Berzerk per questo traguardo. La novità ha sancito per Rihanna il 25° brano ad aver totalizzato nella Top 10 della Hot 100 facendo ricoprire alla cantante l'ottava posizione nella rassegna degli artisti che hanno collezionato più brani in Top 10 e totalizzare 25 successi insieme a Elvis Presley. Questo successo ha anche procurato alla cantante il merito di aver collezionato più velocemente delle donne i 25 brani nella Top 10 statunitense rivestendo questa impresa otto anni e quattro mesi dal suo primo successo e rovesciando il record di Madonna che aveva sfasato per tre mesi a totalizzare i suoi brani, e l'ha coronata la seconda artista più veloce ad aver riscosso i successi nella top ten. Inoltre, The Monster ha rappresentato il 45° brano a cui l'artista ha fatto visitare la Hot 100 procurandole l'ottavo gradino delle donne che hanno visitato con più successi la classifica.[14] Il singolo ha aperto alla numero uno la visita nella classifica Digital Songs, con vendite di 373.000 unità. Questo duetto ha rappresentato per Eminem la nona numero uno nella classifica, riservando al rapper la padronanza al secondo posto degli artisti che hanno totalizzato più numero uno nella classifica digitale insieme alla collega Katy Perry. Il titolo di padrona della classifica è rivestito invece dalla stessa Rihanna, la cui collaborazione con Eminem le ha fatto collezionare la tredicesima numero uno, in seguito al raggiungimento della vetta anche nella Billboard Hot 100.[15] Il brano ha esordito alla numero 31 nella classifica Radio Songs rappresentando per Eminem il secondo esordio più buono dopo Just Lose It di nove anni prima.[16]

Nel Regno Unito, il 3 novembre 2013, il singolo ha debuttato direttamente alla prima posizione della Official Singles Chart, vendendo 74.674 copie, pur essendo stato rilasciato di martedì e avente quindi uno svantaggio di 48 ore rispetto al resto dei brani in classifica.[17] La canzone ha segnato, per entrambi i cantani, la loro ottava numero uno nel Paese; in particolare The Monster è stato il primo singolo di Eminem a raggiungere il primo posto dai tempi di Like Toy Soldiers del 2005. Per quanto riguarda Rihanna, il brano le regala un posto di prestigio condiviso con Elvis Presley e i Beatles, in quanti unici artisti ad aver estratto sette singoli in testa alle classifiche in sette anni consecutivi.[18]

Nel resto dell'Europa il singolo ha riscosso un ottimo successo commerciale, raggiungendo la vetta delle classifiche di otto paesi e la Top 10 in tutti i territori in cui è entrata in classifica.[19]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2013) Posizione
Italia[28] 87
Classifica (2014) Posizione
Italia[29] 41

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NL) Goud & Platina - 2013, Ultratop. URL consultato il 27 marzo 2016.
  2. ^ (EN) Mexico Airplay Issue Date: 2012-07-28, Billboard. URL consultato il 23 luglio 2012.
  3. ^ (ES) Jennariana Sanchez, Adele alcanza Disco de Oro en Venezuela, Sinflash.com. URL consultato il 30 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2012).
  4. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2014 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 12 maggio 2015.
  5. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 13 gennaio 2014.
  6. ^ (DA) Certificeringer, INternatonal Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 2 agosto 2013.
  7. ^ Certificazioni, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 7 febbraio 2014.
  8. ^ (EN) NZ Top 40 Singles Chart, The Official New Zealand Music Chart. URL consultato il 27 marzo 2016.
  9. ^ (DE) Edelmetall, Schweizer Hitparade. URL consultato il 27 marzo 2016.
  10. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato il 19 aprile 2016. Digitare "The Monster" in "Keywords", dunque premere "Search".
  11. ^ (EN) Eminem, The Monster – Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 9 marzo 2018.
  12. ^ The Monster, Google Play. URL consultato il 5 gennaio 2016.
  13. ^ (EN) 2014 MTV Video Music Awards Nominations: Get The Full List, MTV. URL consultato il 27 marzo 2016.
  14. ^ Rihanna Scores 25th Hot 100 Top 10 | Billboard
  15. ^ (EN) Eminem, Rihanna Rule Hot 100 With 'The Monster', Billboard. URL consultato il 27 marzo 2016.
  16. ^ (EN) Lorde's 'Royals' Rules Hot 100 for Sixth Week, Billboard. URL consultato il 27 marzo 2016.
  17. ^ (EN) Official Charts Analysis: Arcade Fire LP sells 45k to hit No.1, Music Week. URL consultato il 27 marzo 2016.
  18. ^ (EN) Rihanna makes chart history with Eminem's number one single 'The Monster', The Independent. URL consultato il 27 marzo 2016.
  19. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p (NL) Eminem feat. Rihanna - The Monster, Ultratop. URL consultato il 17 novembre 2013.
  20. ^ (EN) November 16, 2013 - Billboard Canadian Hot 100, Billboard. URL consultato l'8 novembre 2013.
  21. ^ (EN) Japan Hot 100 - Eminem, Billboard. URL consultato il 29 novembre 2013.
  22. ^ (EN) TOP 100 SINGLES, WEEK ENDING 7 November 2013, GFK Chart-Track. URL consultato l'8 novembre 2013.
  23. ^ (EN) 2013 Top 40 Official Singles Chart UK Archive - 9th November 2013, Official Charts Company. URL consultato l'8 novembre 2013.
  24. ^ (EN) RADIO TOP100 Oficiální - EMINEM feat. RIHANNA - the Monster - UM, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 12 dicembre 2013.
  25. ^ (EN) RADIO TOP100 Oficiálna - EMINEM feat. RIHANNA - The MONSTER - UM, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 12 dicembre 2013.
  26. ^ (EN) December 21, 2013 - The Hot 100, Billboard. URL consultato il 12 dicembre 2013.
  27. ^ (HU) Kereső - lista és dátum szerint - Archívum, Magyar Hanglemezkiadók Szövetsége. URL consultato il 12 dicembre 2013.
  28. ^ Classifiche annuali 2013: un anno di musica italiana, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 9 gennaio 2013.
  29. ^ Classifiche annuali 2014 "Top of the Music" FIMI-GfK: Un anno di musica italiana, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 19 gennaio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]