Tepoztecatl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nella mitologia azteca, Tepoztecatl (o Tezcatzontecatl) era il dio del pulque, dell'ubriacatura e della fertilità. Questa divinità era nota anche col nome con cui appariva nel calendario, Ometochtli (2 Coniglio).[1] È il marito di Mayahuel, una delle raffigurazioni di Xochiquetzal.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la mitologia azteca, Tepoztecatl era uno dei Centzon Totochtin,[2] i quattrocento figli di Mayahuel, dea della pianta nota come maguey, e di Patecatl, dio che scoprì il processo di fermentazione.[1] Essendo una divinità del pulque, Tepoztecatl viene associato ai culti della fertilità ed a Tlaloc.[1] Tepoztecatl era anche associato al vento, da cui gli deriva anche il nome di Ehecacone, figlio del vento.[1]

Tepoztecatl appare nel Codice Mendoza armato di un'ascia in rame.[1]

El Tepozteco, nello statomessicano di Morelos, è un sito archeologico che prende il nome da questo dio. Il sito era un luogo sacro meta di pellegrinaggi fin dal Chiapas e dal Guatemala.[1] Questo sito contiene una piccola piramide costruita su una piattaforma alta 9,5 metri, situata su una montagna che domina la città di Tepoztlan.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Canto Aguilar 1998
  2. ^ Fernández 1992, 1996, p.146. Centzon Totochtin significa 'i quattrocento conigli'. In questo contesto il numero 400 va inteso come innumerevoli

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]