Swans Commentary

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Swans Commentary
Stato Stati Uniti
Lingua inglese, multilingue
Fondatore Gilles d’Aymery
Fondazione 1996
Sede Boonville (California)
Direttore Gilles d’Aymery
Condirettore Jan Baughman
ISSN 1554-4915 (WC · ACNP)
Sito web www.swans.com
 

Swans Commentary è una rivista online politica e letteraria statunitense, creata nel 1996; co-fondatori sono Jan Baughman e il saggista e commentatore politico Gilles d'Aymery,[1] che è anche l'editore.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Rivista nonviolenta e pacifista,[2] affronta temi politici su una linea editoriale progressista, e condanna la commercializzazione del Web.[3] L'interesse per i fondamenti della politica[4] è prevalentemente presente negli articoli di natura geopolitico-mondiale, soprattutto sui Balcani,[5] Iraq[6] e Palestina.[7]

Su Swans scrivono autori come il critico Charles Marowitz[8] (collaboratore di Peter Brook), e vari significativi contributori (regolari od occasionali):[9] Art Shay,[10] Alison Phipps (dell'Università di Glasgow),[11] il filosofo Michael Neumann, Fabio De Propris,[12] Guido Monte[13] e il saggista Michael Parenti. Swans pubblica mensilmente anche articoli in francese, Le coin français, della traduttrice Marie Rennard,[14] insieme a Jean-Claude Seine.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Su Gilles d'Aymery vd. negli articoli della prof.ssa Vera Vratusa sull'Europa del sud-est Archiviato il 26 aprile 2012 in Internet Archive., , di George Salzman (Univ. of Massachusetts, Boston), e nel sito tedesco beltwild.de
  2. ^ Vd. il pezzo sulla guerra di Raju Peddada citato dal "The Week in Review Staff" del The New York Times. Sul valore del patriottismo nella rivista, vd. il Tocquevillian Magazine Archiviato il 27 settembre 2011 in Internet Archive..
  3. ^ About Swans
  4. ^ Vd. nota n.24, nell'articolo di Marc W. Herold su cursor.org Archiviato il 13 gennaio 2012 in Internet Archive.
  5. ^ Balcani in Swans C.; vd. anche pubpages.unh.edu e Rethinking globalism, di Manfred B. Steger
  6. ^ Irak in Swans C.; vd. anche l'articolo su pressaction.com Archiviato il 15 giugno 2004 in Internet Archive.
  7. ^ Palestina in Swans C.; vedi anche in Aspects of suicidal terrorism, su britannica.com
  8. ^ Su Marowitz, vedi anche la monografia Mona M. S. Mohamed, Charles Marowitz: the semiotics of collage and dramatic classics, University of Kent at Canterbury, 1997; sulla collaborazione con Brook, vd. Peter Brook, I fili del tempo. Memorie di una vita, Feltrinelli Editore, 2001, p.131
  9. ^ Vd. su Archives of Swans C.
  10. ^ Su Art Shay e Swans, vedi su indianhillmediaworks.typepad.com Archiviato il 12 giugno 2010 in Internet Archive., su sevenstories.com[collegamento interrotto], o nel pezzo Art Shay photographing Simone de Beauvoir Archiviato il 16 luglio 2011 in Internet Archive..
  11. ^ University of Glasgow, Faculty of Education
  12. ^ Biografia di De Propris
  13. ^ Biografia di Monte su wordswithoutborders.org
  14. ^ Bio di Rennard su Swans

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]