Suore orsoline della Sacra Famiglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le Suore Orsoline della Sacra Famiglia sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio; i membri della congregazione pospongono al loro nome la sigla O.S.F.[1]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La Compagnia di Sant'Orsola fu fondata il 2 febbraio 1908 a Monterosso Almo da Arcangela Salerno per l'istruzione e l'educazione cristiana della gioventù. Originariamente modellata sulla regola primitiva di sant'Angela Merici, la compagnia trasferì presto la sua sede centrale a Siracusa e fu riconosciuta canonicamente dall'arcivescovo Luigi Bignami l'11 novembre 1915.[2]

Le orsoline diedero un contributo al soccorso ai sinistrati durante il grande terremoto di Messina ed estesero presto la loro opera all'assistenza alle ragazze orfane o abbandonate; divennero una congregazione religiosa il 5 agosto 1946.[2]

La congregazione ricevette un primo riconoscimento da parte della Santa Sede il 20 marzo 1954 e il pontificio decreto di lode il 20 maggio 1971.[2]

Attività e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Le suore si dedicano all'educazione dell'infanzia e della gioventù in asili e scuole, all'assistenza alle ragazze bisognose e all'apostolato nelle opere parrocchiali e diocesane.[2]

Oltre che in Italia, sono presenti in Francia e in Brasile;[3] la sede generalizia, dal 1979, è in via Monte Senario a Roma.[1]

Alla fine del 2011, l'istituto contava 84 religiose in 16 case.[1]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Alla congregazione appartiene la cantante suor Cristina Scuccia, vincitrice della seconda edizione del talent show The Voice of Italy (2014).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2013, p. 1600.
  2. ^ a b c d Giancarlo Rocca, DIP, vol. VI (1980), col. 896.
  3. ^ Dove siamo, su suoreorsolinedisiracusa.it. URL consultato il 20 marzo 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Annuario pontificio per l'anno 2013, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2013. ISBN 978-88-209-9070-1.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo