Stima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La stima è una valutazione effettuata dal valutatore finalizzata a stabilire il valore economico e monetario di un bene.

Talora il termine è anche riferito all'opinione ovvero la considerazione che si ha di una persona. La stima, per sua natura, è soggettiva ed a volte potrebbe non esprime un concetto finito se non accompagnato da altre parole (es.: ... ho un'alta stima di te..., una stima approssimativa..., ... la stima di un errore, ecc).

Estimo[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estimo, la stima è l'insieme di operazioni con le quali il valutatore (talora definito anche esperto, o estimatore o perito) ricerca il valore di un bene meglio descritto nella perizia di stima (tipicamente una Immobilizzazione Materiale o un'azienda). Questo valore può essere trovato utilizzando aspetti economici differenti in funzione delle finalità della stima. Esistono diversi tipi di stima: sintetiche o analitiche.

La stima può essere effettuata secondo diverse metodologie e con diverse finalità. Le stime patrimoniali ricercano consuetamente il più probabile valore venale di comune commercio o valore di mercato del bene esaminato, mentre le stime a fini assicurativi (stime preventive) hanno come obiettivo la determinazione del valore a nuovo del bene, per consentire una sua corretta copertura.

In particolare la stima è il risultato dell'indagine condotta con il metodo estimativo, ossia è la procedura diretta a determinare il valore dei beni secondo le esigenze per cui è richiesta la stima; si fonda su un andamento razionale ed ha carattere scientifico[1].

Il perito per svolgere al meglio la sua professione, deve coniugare una profonda padronanza degli elementi tecnici del bene da valutare, con una perfetta conoscenza dei principi generali dell’estimo, al fine di applicarli alla disciplina.

Deve quindi conoscere i principi fondamentali con i quali non si potrà mai essere in contraddizione ricordando l’insegnamento di Giuseppe Medici, che definisce così la scienza: Il carattere fondamentale dell’estimo e quello di insegnare ad esprimere giudizi circa la somma di moneta che si può attribuire, per soddisfare date esigenze pratiche, ad un qualsiasi bene economico oggetto di stima[2].

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Valutazione immobiliare.

Statistica[modifica | modifica wikitesto]

In statistica, la stima può denotare:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Moncelli M. La stima Immobiliare, Maggioli 2015

Moncelli M. Rassegna di stime, Maggioli 2016

Medici G. Principi di estimo, edizioni agricole, Bologna, 1955

Forte C. - B. de’ Rossi, Principi di economia ed estimo,Etasa S.p.A., Sozogno 1989

Forte C. Elementi di estimo urbano, Etas Kompass, Milano, 1968

Orefice M., Estimo, UTET, 2000

Polelli M. Trattato di Estimo, Maggioli ed. 1997

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Moncelli M.-La stima immobiliare, Ed Maggioli 2015.
  2. ^ G.Medici, Principi di estimo, edizioni agricole, Bologna, 1955.
  3. ^ UNI ISO 3534-1:2000, Statistica - Vocabolario e simboli - Probabilità e termini statistici generali. Milano: Ente Nazionale Italiano di Unificazione, 2000, 2.49
  4. ^ UNI ISO 3534-1:2000, Op. cit, 2.51

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica