Star-Spangled Comics

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Star-Spangled Comics
fumetto
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Editore DC Comics
1ª edizione ottobre 1941 – luglio 1952
Periodicità mensile
Genere supereroi, avventura

Star-Spangled Comics è stato un periodico a fumetti della DC Comics, di cui uscirono 130 numeri dal 1941 al 1952. Fu seguita dalla serie Star Spangled War Stories, che durò fino al 1977 per altri 200 numeri.

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Star Spangled Comics cominciò come un fumetto di supereroi: i primi protagonisti furono Star-Spangled Kid e Stripesy, affiancati poi da storie della Newsboy Legion di Simon e Kirby. Dal numero 65, la testata presentò una serie di storie individuali di Robin, con occasionali camei di Batman. Nel n°69 (giugno 1947) fu introdotto Tomahawk, un fumetto western, mentre nel n°81 (giugno 1948) fu introdotto il personaggio di Merry Pemberton.

Nei primi anni cinquanta, il fumetto fu dominato da storie horror, e verso la fine della pubblicazione cambiò fino a presentare avventure di guerra; a quel punto fu rinnovato per diventare Star Spangled War Stories.

Altri usi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999, il nome Star-Spagled Comics fu usato come titolo di una delle puntate della storia Il ritorno della JSA.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics