SpeedStep

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

SpeedStep è una tecnologia sviluppata da Intel per ridurre il consumo dei suoi processori. Inizialmente implementata solo nei processori mobile destinati all'impiego in computer portatili (Pentium III-M, Pentium 4-M, Mobile Pentium 4 e Pentium M), è stata poi migliorata diventando Enhanced SpeedStep Tecnology (EIST) ed inserita anche nei processori del settore desktop con i Pentium 4 Prescott serie 6xx e Pentium D, oltre che in quelli del settore server con gli Xeon DP Irwindale per poter ridurre in parte l'enorme dissipazione che questi processori hanno ormai raggiunto a causa dell'utilizzo dell'architettura NetBurst abbinata alle alte frequenze di clock.

Funzionamento[modifica | modifica sorgente]

Grazie all'impiego delle tecnologie Enhanced Speedstep, Deep Sleep e Deeper Sleep la frequenza di clock del processore viene variata in ogni momento, in funzione del tipo di carico di lavoro che viene richiesto dal processore; oltre alla frequenza di clock, viene adeguato anche il voltaggio del core. La frequenza di lavoro viene variata tra 2 valori prestabiliti non come nelle CPU AMD Athlon dove invece, grazie alla analoga tecnologia PowerNow! si può variare la frequenza di lavoro in un intervallo di ben 30 valori, riuscendo a bilanciare consumo e potenza di calcolo disponibile in uno spettro ben più ampio di possibilità. Intel, tempo fa, ha analizzato in dettaglio la possibilità di variare la frequenza di clock della propria cpu Pentium 4-M in modo non discreto tra due valori prestabiliti, ma continuo tra due estremi; i test interni hanno però evidenziato come il continuo passaggio da una frequenza all'altra, su uno spettro di valori maggiori di due, se da una parte permette un considerevole risparmio energetico rispetto al mantenere fissa la frequenza di clock, dall'altra introduce ulteriori variabili che non permettono di ottenere la piena ottimizzazione del consumo, raggiungibile secondo Intel fissando due sole frequenze di clock e intervenendo, dinamicamente, ad aumentare e diminuire il voltaggio core a seconda del tipo di potenza di calcolo richiesta.

Il futuro secondo Intel[modifica | modifica sorgente]

Recentemente Intel ha fatto alcune rivelazioni riguardanti l'evoluzione della tecnologia SpeedStep, giunta ormai fra modifiche più o meno importanti ad un capolinea. La nuova tecnologia prenderà con ogni probabilità il nome di Foxton, e sarà inizialmente integrata non solo sui processori dual core, come inizialmente dichiarato, ma anche sui processori single core della famiglia Xeon. Tale tecnologia governerà il voltaggio e la frequenza del processore, adattandosi alle esigenze del sistema, con 32 passi da 12,5 millivolt per la tensione, e 64 passi per quanto riguarda la frequenza operativa. Come si è detto poco fa, AMD ha una gestione simile del risparmio energetico già dall'inizio con la prima tecnologia da essa sviluppata la PowerNow! poi aggiornata in quella Cool & Quiet. La novità di Foxton in effetti sarà un'altra, oltre ovviamente ai maggiori passi disponibili per Intel, il sistema sarà in grado di andare OLTRE alle specifiche nominali del processore, con incrementi prestazionali del sistema, sempre secondo Intel, nell'ordine del 10% circa. Una sorta di overclock automatico in caso di massiccio utilizzo della CPU.

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica