Differenze tra le versioni di "Ochrana"

Jump to navigation Jump to search
553 byte aggiunti ,  3 anni fa
nessun oggetto della modifica
|Ref =
}}
L''''Ochrana''' (traslitterato anche '''Okhrana''') ({{russo|Охрана}} {{Link audio|Ru-охрана.ogg|<small>ascolta</small>}}; nome completo Охранное отделение, ''Ochrannoe otdelenie'', ovvero "Sezione di sicurezza" o "Dipartimento di sicurezza") era la [[polizia segreta]] della [[Russia zarista]], posta alle dirette dipendenze del [[Ministero dell'Interno]]. Essa fu istituita nel [[1881]] da [[Alessandro III di Russia|Alessandro III]] in luogo della precedente [[Terza Sezione]], esistente dal [[1826]].
== Storia ==
Essa fu istituita nel [[1881]] da [[Alessandro III di Russia|Alessandro III]] in luogo della precedente [[Terza Sezione]], esistente dal [[1826]].
 
Dotata di ampi poteri discrezionali circa i reati concernenti l'eversione politica, l'Ochrana esercitava un ampio controllo su scuole, università, stampa e giustizia. GliOltre agentiad dellessere sospetta di un ruolo assai incisivo nella diffusione dei [[pogrom]] antiebraici in Russia<ref>Gerald Surh, ''OchranaThe potevanoRole incarcerareof eCivil condannareand allMilitary Commanders During the 1905 Pogroms in Odessa and Kiev'esilio', chiunqueJewish fosseSocial ancheStudies, soloVol. sospettato15, No. 3 (Spring/Summer 2009), pp. 39-55.</ref>, essa è nota per aver infiltrato pesantemente i movimenti di svolgereopposizione attivitàantizarista<ref>Bertram sovversivaD. Wolfe, senza''Lenin cheand talithe provvedimentiAgent fosseroProvocateur sanzionatiMalinovsky'', daThe Russian Review, Vol. 5, No. 1 (Autumn, 1945), alcunpp. tribunale49-69.</ref>.
 
Gli agenti dell'Ochrana potevano incarcerare e condannare all'esilio chiunque fosse anche solo sospettato di svolgere attività sovversiva, senza che tali provvedimenti fossero sanzionati da alcun tribunale.
 
Fu soppressa nel [[1917]] in seguito alla [[Rivoluzione di febbraio]].
== Bibliografia ==
* Victor Serge, ''Quello che ogni rivoluzionario deve sapere sulla repressione'', Camerano, Gwynplaine, 2012 ISBN 978-88-95574-22-6
== Note ==
 
<references/>
== Voci correlate ==
* [[Terza Sezione]]

Menu di navigazione