Sinostosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La sinostosi è una giuntura tra due ossa, o tra due parti di uno stesso osso, che si saldano completamente fra loro.

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

  • La craniostenosi è il tipico esempio di sinostosi, si tratta della fusione delle ossa craniche alla nascita, che può avvenire anche in un periodo post-natale. In corrispondenza della linea di giuntura in genere è evidente il segno della saldatura.
  • La sinostosi radioulnare, ovvero la fusione anormale del radio e delle ossa dell'ulna nell'avambraccio;
  • La sinostosi tarsale, detta coalizione tarsale, ovvero la mancata formazione di tutte e sette le ossa del tarso.
  • La sindattilia : fusione anormale di dita vicine.

Si intende per sinostosi anche quella deformità congenita del rachide, detta sindrome di Klippel-Feil, data dalla fusione di due o più vertebre, talvolta riscontrata al tratto cervicale, che può comportare un'inclinatura coatta del capo e un accorciamento anomalo del collo.

La sinostosi delle articolazioni può causare anchilosi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]