Singapura (gatto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Singapura
Raffles singapura cat.jpg
Un esemplare di singapura
Informazioni generiche
Luogo origine Singapore Singapore
Naturale
Nuvola apps browser.png
 Razza naturale
Riconoscimento
Nuvola filesystems ftp.png
 Razza riconosciuta
Diffusione
Nuvola filesystems ftp.png
 Razza diffusa

Il singapura è un gatto di origine asiatica noto per essere la razza di gatto più piccola[1].

Storia[modifica | modifica sorgente]

Questa è una razza piuttosto recente; i progenitori sono i gatti randagi della città di Singapore[2]. Venne importata negli Stati Uniti da Hal e Tommy Meadows, per essere poi riconosciuta nel 1975[3].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questo gatto presenta una testa arrotondata con grandi occhi a mandorla verdi e grandi orecchie appuntite; il pelo è molto corto[1]. L'unica colorazione riconosciuta dagli standard è il mantello grigiastro sul dorso e più chiaro sul ventre[2]. Non supera i 3 kg di peso. Ha un carattere vivace e molto attivo, ma può diventare molto timido in presenza di estranei[3].

Cure[modifica | modifica sorgente]

Non richiede particolari cure e si adatta facilmente. Non è necessario spazzolarlo spesso[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Guide compact De'Agostini, Gatti, Alex Capra e Daniele Robotti, 1999
  2. ^ a b Enciclopedia del Gatto, 2010, Giunti editore
  3. ^ a b Singapura su agraria.org. URL consultato il 31.10.13.
  4. ^ Tutto quello che avreste voluto sapere sui gatti, Parragon books Ltd 2007, Traduzione di Sonia Sferzi, Milano

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

gatti Portale Gatti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di gatti