Sclerospongiae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Spugne coralline
Pb29 cut2.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Parazoa
Phylum Porifera
Classe Sclerospongiae
Hartman e Goreau, 1970
Ordini

Le sclerospongie (Sclerospongiae Hartman e Goreau, 1970), dette anche spugne coralline, costituiscono una piccola classe di poriferi scoperta negli anni settanta e poco conosciuta.

Le Sclerospongiae sono state dapprima proposte come una singola classe di spugne nel 1970 da Hartman e Goreau.[1] È stato in seguito notato da Vacelet che Sclerospongiae esistevano in diversi ordini di Porifera: anche se non prossime tassonomicamente, diverse spugne hanno acquisito evolutivamente la capacità di crescere una struttura calcarea.[2] Rappresentano un probabile relitto filogenetico di un gruppo diffuso nel Paleozoico e sono considerate da alcuni autori una sottoclasse delle Demospongiae. Infatti, fossili di Sclerospongiae sono noti sin dal periodo Cambriano.[3]

Possiedono uno scheletro coralliforme tipico, massiccio, costituito da cristalli di aragonite che formano una matrice calcarea in cui sono incluse spicole silicee e fibre cornee di spongina. La parte vivente di queste spugne si accresce, come un'impiallacciatura, sopra e dentro gli spazi irregolari presenti nello scheletro.
Presentano il tipo morfologico leucon.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) W. D. Hartman e T. F. Goreau, Jamaican coralline sponges: Their morphology, ecology and fossil relatives, in Symp. Zool. Soc. Lond., vol. 25, 1970, pp. 205–243.
  2. ^ (EN) J. Vacelet, Coralline sponges and the evolution of the Porifera, in System. Assoc. Spec., vol. 28, 1985, pp. 1–13.
  3. ^ (DE) J. Reitner, Coralline Spongien. Der Versuch einer phylogenetisch-taxonomischen Analyse, in Berliner Geowissenschaftliche Abhandlungen Reihe E (Paläobiologie), vol. 1, 1992, pp. 1–352.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]