Salampsio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Salampsio o Shlomzion (33 a.C. circa – ...) fu la prima figlia di Erode il Grande e della sua seconda moglie, l'asmonea Mariamne.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Salampisio nacque intorno al 33 a.C., prima figlia femmina di Erode e della sua seconda moglie Mariamne; per parte di madre discendeva dalla famiglia regale degli Asmonei. Aveva due fratelli, Alessandro e Aristobulo, e una sorella, Cipro.

Erode la volle dare in moglie al proprio fratello Ferora, la cui moglie asmonea era morta nel 20 a.C. circa, con una dote di 300 talenti; ma Ferora si innamorò della propria concubina e ruppe il fidanzamento con Salampsio, facendo infuriare Erode. Successivamente Erode combinò il matrimonio di Salampsio col cugino Fasaele, figlio dell'omonimo fratello di Erode. I due ebbero cinque figli: Antipatro, Erode, Alessandro, Alessandra e Cipro.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Aryeh Kasher, Eliezer Witztum, King Herod: a persecuted persecutor : a case study in psychohistory and psychobiography, Walter de Gruyter, 2007, ISBN 9783110189643, p. 290.
  • Jerry Knoblet, Herod the Great, University Press of America, 2005, ISBN 9780761830870, p. 39.