Söl'ring

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Söl'ring
Parlato in Germania Germania
Parlato in Sylt (Schleswig-Holstein)
Altre informazioni
Tipo dialetto
Tassonomia
Filogenesi Lingue indoeuropee
 Lingue germaniche
  Lingue germaniche occidentali
   Frisone
    Frisone settentrionale
      Söl'ring
Codici di classificazione
Glottolog solr1238 (EN)
Mappa dei dialetti del frisone settentrionale con il Söl'ring
Mappa di Sylt con indicazioni in Söl'ring

Il Söl'ring o Sölring, chiamato in tedesco anche Sylter Friesisch[1][2] ("frisone di Sylt"), è un dialetto del frisone settentrionale parlato nell'isola tedesca di Sylt (nel dialetto locale: Söl), nel Land dello Schleswig-Holstein (Germania nord-occidentale). Questo dialetto conta circa 800 parlanti.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

XIX e XX secolo[modifica | modifica wikitesto]

Il declino della lingua[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del XIX secolo, ancora l'80% della popolazione di Sylt parlava il Söl'ring[1], anche se la percentuale scendeva al 50% a Westerland, il centro mondano dell'isola[1].

La percentuale di parlanti tendeva infatti sempre di più a scendere nelle località maggiormente frequentate da turisti[1]: nel 1928, soltanto il 12% e il 50% dei residenti parlava il Söl'ring rispettivamente a Westerland e a Keitum.[1]

Nel 1935 Herman Schmidt, nativo di Wenningstedt, iniziò a preparare per un supplemento dello Sylter Zeitung chiamato Fuar Sölring Lir una raccolta di oltre 600 proverbi in Söl'ring.[2]. Alla base del suo lavoro vi era principalmente una lista di 300 proverbi redatta da Jap P. Hansen (1767-1855), il padre di C. P. Hansen.[2]

Schmidt creò inoltre una propria ortografia di questo dialetto.[2]

Dopo la seconda guerra mondiale: la riscoperta[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la seconda guerra mondiale si assistette ad una "riscoperta" di questo dialetto da parte della popolazione di Sylt.[1]

Negli anni sessanta del XX secolo, il Söl'ring figurava tra le materie scolastische[1] e tra negli anni sessanta e settanta furono anche stampati i primi dizionari e i primi manuali per l'apprendimento del Söl'ring[1][2]

La riscoperta della lingua locale portò inoltre alla messa in scena di pezzi teatrali in Söl'ring e alla traduzione in questo dialetto di libri per bambini.[1]

Esempi di lingua[modifica | modifica wikitesto]

Parole di uso comune[modifica | modifica wikitesto]

  • Riin (ted. Regen) = "pioggia"[4]
  • Senenskiin (ted. Sonnenschein) = "splendere del sole", "luce solare"[4]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Principale esponente della letteratura Söl'ring fu il poeta Jens Emil Mungard (1885-1940), autore di 800 poemi ed oppositore del nazismo.[1][5]

La sua tomba reca un'iscrizione in lingua locale, accanto alle traduzioni in tedesco e inglese[5]:

Ströntistel
Ströntistel es min bloom,
Ströntistel neem 's uk mi.
Jü gröört üp dünemsön,
Ik üp de leewents-strön,
En proter haa wat bið!

Un altro esponente della letteratura in lingua locale è il già citato Herman Schmidt, autore della commedia Der Geitzhals auf der Insel Silt, il primo libro stampato in frisone settentrionale.[2]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Üüs Söl'ring Lön' [modifica | modifica wikitesto]

In Söl'ring è stato scritto nel 1909 da C. P. Christiansen l'inno non ufficiale dell'isola di Sylt, intitolato Üüs Söl'ring Lön' ("La nostra terra natia di Sylt").[6] Il brano viene intonato annualmente tra il 21 e il 22 febbraio in occasione del Biikebrennen.[7]

Le prima strofa e il ritornello del testo recitano.[6]:

Üüs Söl'ring Lön', dü best üüs helig
Dü blefst üüs ain, dü best üüs Lek
Din Wiis tö hual'en, sen wü welig
Di Söl'ring Spraak auriit wü ek
Wü bliiv me di ark Tir forbün'en
Sa lung üs wü üp Warel' sen
Uk diar jaar Uuning bütlön' fün'en
Ja leng dach altert tö di hen

Ritornello:
Kumt Riin
Kumt Senenskiin
Kum junk of lekelk Tiren
Tö Söl' wü hual' - Aural;
Wü bliiv truu Söl'ring Liren

[...]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]