Radbot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Radbot
Nascita Sconosciuto, 985
Morte Sconosciuto, 1045
Casa reale Lanzellino dinastia vassalla di Ottone II
Padre Lanzellino, Conte di Altenbourg
Madre Lutgart, Contessa di Nellenbourg
Consorte Ida, pronipote di Carlo Magno
Figli Werner II

Radbot (9851045) anche conosciuto come Radbot di Klettgau era il Graf della contea di Klettgau.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Discendente dalla dinastia di Lanzellino di Klettgau, vassallo di Ottone II, era il secondo fratello di Werner I. Sposò Ida, pronipote di Carlo Magno, da cui ebbe Werner II d'Asburgo. Su di lui circola una leggenda secondo la quale Radbot, andato a caccia, perse il suo falco (in tedesco "Habicht"). Andò a cercarlo, e dopo molto tempo lo ritrovò sul Wülpelsberg, una collina vicino al fiume Aare. Lì riconobbe il potenziale difensivo di quel posto strategico, dotato di buona vista in ogni direzione, e di conseguenza vi fece costruire il suo castello, in collaborazione con suo fratello Werner I d'Asburgo, vescovo di Strasburgo.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La Casa d'Austria
Predecessore Conte d'Asburgo Successore
titolo inesistente 985-1045 Werner II