Protopapa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Protopapa (in greco Πρωτόπαππας Protopappas) è un titolo della chiesa greco-ortodossa. Il suo significato è quello di "primo padre", "primo prete" (Παππάς o Πάππας, pappas è il termine consueto per indicare i sacerdoti nei riti orientali), e corrisponde quindi ad "arciprete". È anche la denominazione di colui che è preposto ad una comunità religiosa, o una chiesa parrocchiale. Il protopapa nella chiesa di S. Sofia di Costantinopoli godeva di un tale prestigio che nelle funzioni ecclesiastiche occupava il primo posto dopo il patriarca, essendo capo del tribunale ecclesiastico, ed era chiamato Magnus Protopapas.

Anche l'imperatore bizantino aveva, nella sua cappella un protopapa, che presiedeva al clero patriarcale e al clero palatino.

Il titolo di protopapa venne utilizzato anche nelle chiese bizantine in Italia e sopravvive in alcune chiese di rito greco. In particolare, Santa Maria della Cattolica dei Greci a Reggio Calabria[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In Spano (1857: 254-261) è riportata la lista dei protopapi dal 1494 fino al 1818.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gaetano Moroni, Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica: da S. Pietro sino ai nostri giorni specialmente intorno ai principali santi, beati, martiri, padri, ai sommi pontefici, cardinali e più celebri scrittori ecclesiastici, ai varii gradi della gerarchia della chiesa cattolica, alle città patriarcali ..., vol XLIV, Venezia, Tip. Emiliana, 1852
  • Domenico Spanò Bolani, Storia di Reggio di Calabria dai tempi primitivi sino all'anno di Cristo 1797, Napoli, Fibreno, 1857
ortodossia Portale Ortodossia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ortodossia