Prati di asfodelo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fiore di asfodelo

I prati di asfodelo sono un luogo dell'oltretomba greco.

Descrizioni[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Omero, le ombre dei trapassati si aggirano nell'Ade su prati di asfodelo. Nel libro XI dell'Odissea, in cui Ulisse evoca gli spiriti dei defunti, si hanno brevi scorci dell'oltremondo. Si ha un primo accenno quando si allontana Achille:

«    Dissi; e d’Achille alle veloci piante
per li prati d’asfodelo vestiti
l’alma da me sen giva a lunghi passi,
lieta, che udì del figliuol suo la lode. »

(Omero, Odissea, libro XI, vv. 674-677, traduzione di Ippolito Pindemonte)

e un secondo quando appare Orione:

«    Vidi il grande Orïòn, che delle fiere,
che uccise un dì sovra i boscosi monti,
or gli spettri seguia de’ prati Inferni
per l’asfodelo in caccia; e maneggiava
perpetua mazza d’infrangibil rame. »

(Omero, Odissea, libro XI, vv. 716-720, traduzione di Ippolito Pindemonte)

Nel libro XXIV, le anime dei morti giungono a prati di asfodelo immortale:

« [...] indi ai vestiti
d’asfodelo immortale Inferni prati
giunser, dove soggiorno han degli estinti
le aeree forme, e i simulacri ignudi. »

(Omero, Odissea, libro XXIV, vv. 17-20, traduzione di Ippolito Pindemonte)

La classicista Edith Hamilton scrive di questi asfodeli che sono "presumibilmente strani, pallidi, spettrali"[1].

Nell'antica Grecia, l'asfodelo era inoltre coltivato sulle tombe, forse anche per la credenza che i morti se ne cibassero[2].

Influenza culturale[modifica | modifica wikitesto]

I prati di asfodeli compaiono nella popolare serie di Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^
    (EN)

    « Around it are wide wastes, wan and cold, and meadows of asphodel, presumably strange, pallid, ghostly flower. »

    (IT)

    « Intorno ad esso [il palazzo di Plutone] si trovano ampie lande, smunte e fredde, e campi di asfodeli, fiori presumibilmente strani, pallidi, spettrali »

    (Edith Hamilton, Mitologia)
  2. ^ Emilio Chiovenda, Asfodelo, in Enciclopedia Italiana, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1929. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  3. ^ (EN) Fields of Asphodel, su Riordan Wiki. URL consultato il 9 febbraio 2016.