Passo Kulma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Passo Kulma
Stati Cina Cina
Tagikistan Tagikistan
Regione Xinjiang
Gorno-Badakhshan
Località collegate
Altitudine 4.362 m s.l.m.
Coordinate 38°08′58″N 74°48′05″E / 38.149444°N 74.801389°E38.149444; 74.801389Coordinate: 38°08′58″N 74°48′05″E / 38.149444°N 74.801389°E38.149444; 74.801389
Costruzione del collegamento 2004
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Cina
Passo Kulma
Passo Kulma

Il Passo Kulma è un passo di montagna situato a 4.362 metri sul confine tra la Cina (regione autonoma dello Xinjiang) e il Tagikistan (regione autonoma del Gorno-Badakhshan).

Il passo è stato ufficialmente aperto il 25 maggio 2004 ed è l'unico (legale) attraversamento di frontiera tra i due paesi e l'unica strada manutenuta a collegarli. Il traffico del valico è molto basso: secondo il ministero tagiko dei trasporti in un periodo trimestrale sono stati registrati transiti per appena 17 camion, 10 corriere, 240 tonnellate di merce e 172 persone[1]; in verità i transiti non ufficiali sono stimati essere più comuni: molti locali (inclusi contrabbandieri) che non hanno il passaporto, necessario per attraversare la frontiera legalmente, approfittano dell'esistenza di altri punti di accesso e del fatto che il confine (soprattutto sul versante tagiko) è mal sorvegliato[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b http://www.silkroadstudies.org/new/inside/publications/Townsend_4.pdf