Parodonto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il parodonto (dal greco παρά, parà, «accanto» e ὀδούς, odùs, «dente») o periodonto o tessuto parodontale[1] è costituito da osso alveolare, legamento parodontale, cemento radicolare e gengiva[2], ovvero dai tessuti che si trovano attorno al dente e hanno la duplice funzione[3] di:

  • mantenere attaccato il dente al tessuto osseo;
  • conservare l'integrità dei tessuti coinvolti nella masticazione.[4]

Generalmente si ha un'immagine mentale del dente come se esso fosse "infisso" nell'osso alveolare. In realtà il legamento parodontale - formato da robuste fibre di tessuto occupanti uno spazio molto piccolo che circonda tutta la radice del dente - si ancora da un lato all'osso alveolare e dall'altro lato alla radice del dente (o, più esattamente, al cemento radicolare) andando a costituire una sorta di robusta "ragnatela" che mantiene la radice del dente sospesa all'interno dell'alveolo.

Esso invece consente al dente, sollecitato per esempio dagli atti masticatori, di effettuare dei microspostamenti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4173389-7
Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina