Panosteite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La panosteite, detta anche enostosi, non ha cause ben chiare. Pare che alcuni fenomeni scatenanti siano allergie, infezioni, stress, alimentazione, sbagliato dosaggio del calcio.

Epidemiologia[modifica | modifica sorgente]

Sono colpite le ossa lunghe con predilezione per ulna e radio.

La zoppia insorge abbastanza rapidamente ed è di difficile localizzazione (interessati più arti contemporaneamente o in successione, per questo). Inoltre nella fase acuta può insorgere febbre, abbattimento, dimagrimento, ecc…

Diagnosi[modifica | modifica sorgente]

Si può basare solo sulla storia clinica dell’animale, l’età, la taglia del soggetto, l’esame clinico e radiografico.

Insorgenza[modifica | modifica sorgente]

  1. Esame radiografico in cui si individua, in corrispondenza del forame nutritivo: ( maggiore radiotrasparenza, degenerazione degli adipociti)
  2. Proliferazione cellulare stremale con produzione di osteociti che poi calcifica. Sempre aree radiopache in corrispondenza del foro nutritizio.
  3. Congestione dei capillari sinusoidi midollari. È riscontrabile quindi un addensamento midollare che permane per dei mesi dopo la risoluzione della zoppia.

Non è riscontrata ereditarietà.