Palazzo dei Rettori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Palazzo dei Rettori
Palazzo dei Rettori(Belluno).jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
Divisione 1Veneto
LocalitàBelluno
Coordinate46°08′17.3″N 12°13′02″E / 46.138139°N 12.217222°E46.138139; 12.217222
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Palazzo dei Rettori(Belluno).jpg

Il Palazzo dei Rettori è un edificio storico della città di Belluno che sorge a nord di Piazza del Duomo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La sua costruzione è iniziata nel 1409, su un fortilizio medievale precedente. Dal 1496, con il rettore Matteo Tiepolo iniziano nuovi lavori che lo trasformano nell'attuale edificio, ad opera dell'architetto veneziano Giovanni Candi. Il palazzo, inizialmente in stile gotico veneziano, successivamente si è arricchito di decorazioni rinascimentali. I lavori si sono conclusi nel 1536 sotto il rettorato di Girolamo Arimondo.

Fu commissionato dal "Collegio dei nobili" della città per confermare la dedizione alla Repubblica di Venezia (dopo la lega di Cambrai). Il consenso fu dato solo a fine secolo e il palazzo divenne la sede del governo veneziano nella città.

Attualmente il palazzo è sede della Prefettura.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio è composto da un portico a pian terreno, con archi a tutto sesto, con capitelli decorati. La facciata presenta al centro quadrifore al primo piano e polifora con sette finestre al secondo piano; ai lati bifore con poggioli. Il tutto è arricchito con busti e lapidi in pietra a ricordo di tutti i rettori della Serenissima dal XVII secolo a Belluno.

Nell'angolo sud-est si alza la torretta dell'orologio costruita tra il 1536 ed il 1547, progettata dal fiesolano Valerio da San Vittore.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN236126396 · WorldCat Identities (ENviaf-236126396
Veneto Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Veneto