Otello Ghigi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Otello Ghigi (Venezia, 29 settembre 1911Venezia, 25 gennaio 2001) è stato un illusionista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua lunga carriera ha avuto vari allievi, ma vanta soprattutto il pregio di essere stato il Maestro di Silvan[1]. Anche il primo pseudonimo di Silvan, "Saghibù", era in parte ispirato a lui[1].

Il mago Silvan (Aldo Savoldello), allora bambino, restò affascinato vedendo uno spettacolo all'oratorio Don Bosco di Venezia, tanto dal chiedere al Maestro di poterlo seguire nei suoi spettacoli.

Ha pubblicato vari libri, tra cui Il dimostrante - Triste Ganzega (ed. Patrizia Venezia, 1963), Testa di pupo (Patrizia Venezia, 1970), La rivalsa dei barboni (Ed. Myriam, Venezia 1990) [2]. Il più noto, con prefazione di Silvan, è Guardami negli occhi, metodo pratico di come si ipnotizza in teatro (1977)[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Gli inizi I primi spettacoli già a 7 anni col nome Saghibù, ilgiornale.it, 22 aprile 2009. URL consultato il 20-10-2009.
  2. ^ Scheda OPAC, Autore e Libri pubblicati, 193.206.215.6. URL consultato il 22-10-2009.
  3. ^ in opac.sbn.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie