Osservatorio di Saji

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Asteroidi scoperti[1][2]: 22
8738 Saji 5 gennaio 1997
14543 Sajigawasuiseki 28 settembre 1997
16730 Nijisseiki 17 aprile 1996
16731 Mitsumata 17 aprile 1996
(17672) 1996 XS25 11 dicembre 1996
17673 Houkidaisen 15 dicembre 1996
17748 Uedashoji 1º febbraio 1998
31151 Sajichugaku 29 ottobre 1997
35370 Daisakyu 29 ottobre 1997
36036 Bonucci 8 agosto 1999
69421 Keizosaji 22 dicembre 1995
73862 Mochigasechugaku 15 dicembre 1996
(73955) 1997 UE21 22 ottobre 1997
75058 Hanau 6 novembre 1999
(77560) 2001 KP1 17 maggio 2001
(85422) 1996 XV30 13 dicembre 1996
88071 Taniguchijiro 4 novembre 2000
(90875) 1996 VE1 3 novembre 1996
(100691) 1997 YF7 25 dicembre 1997
(102621) 1999 VO25 13 novembre 1999
(165167) 2000 QY109 28 agosto 2000

L'osservatorio di Saji è un osservatorio astronomico giapponese situato per l'appunto a Saji, frazione di Tottori nell'omonima prefettura, alle coordinate 35°20′20″N 134°07′20″E / 35.338889°N 134.122222°E35.338889; 134.122222Coordinate: 35°20′20″N 134°07′20″E / 35.338889°N 134.122222°E35.338889; 134.122222. Il suo codice MPC è "867 Saji Observatory".[3][4]

È stato realizzato dalla comunità di Saji nel 1994 che si è anche data una politica locale mirata a ridurre l'inquinamento luminoso per favorire l'osservabilità del cielo notturno. L'osservatorio è dotato di un telescopio riflettore con lunghezza focale di 1030mm.

Il Minor Planet Center gli accredita la scoperta di ventidue asteroidi, effettuate tra il 1995 e il 2001.

Gli è stato dedicato l'asteroide 8738 Saji.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lista alfabetica degli scopritori di asteroidi, IAU Minor Planet Center. URL consultato il 12 febbraio 2011.
  2. ^ Dati aggiornati al 12 febbraio 2011.
  3. ^ Lista dei codici degli osservatori, IAU Minor Planet Center. URL consultato il 2011-02-12.
  4. ^ Circolare MPC 26206 del 5 gennaio 1996, IAU Minor Planet Center. URL consultato il 2011-02-12.
  5. ^ Lutz D. Schmadel, Dictionary of minor planet names (pagina 663). URL consultato il 12 gennaio 2011.
astronomia Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica