Orso di Toul

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sant'Orso di Toul

Vescovo

 
Morte500
Venerato daTutte le Chiese che ammettono il culto dei santi
Ricorrenza1º marzo

Orso di Toul, in lingua francese Ours de Toul (latino Ursus) (... – Toul, 500), è stato un vescovo francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu eletto vescovo di Toul verso il 490. Quando Clodoveo I invase la Gallia Orso lo accolse[1] durante il suo passaggio da Toul nel 496. Egli incaricò uno dei suoi preti, san Vedasto, di convertire il sovrano. Morì verso il 500 e la sua salma venne inumata nella chiesa di Saint-Mansuy de Fontenoy-le-Château.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Venerato come santo, la sua memoria liturgica era stabilita anticamente il 4 settembre, ma oggi essa è fissata al 1º marzo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Jean Heuclin, Hommes de Dieu et fonctionnaires du roi en Gaule du Nord du Ve au IXe siècle (348-817), Presses Univ. Septentrion, 1998, p. 38.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Chanoine André Laurent, Ils sont nos aïeux, les saints de chez nous, Mirecourt, 1980. Page 116
  • (FR) Histoire de la ville de Toul et de ses évêques - Volume 1 - A. D. Thierry
  • (FR) Hommes de Dieu et fonctionnaires du roi - Jean Heuclin - Septentrion - 1998
Predecessore Vescovo di Toul Successore BishopCoA PioM.svg
Sant'Auspicio 490 - 500 sant'Apro
500507