Organismo di controllo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Un organismo di controllo è un organo abilitato a controllare che determinate attività economiche e non si svolgano nel rispetto delle leggi.

A volte un organo di controllo è presente all'interno di una qualsivoglia organizzazione. Un esempio di organo di controllo può essere il collegio sindacale o il consiglio di sorveglianza oppure un Organismo di certificazione.

Nella maggior parte dei casi gli organi di controllo sono soggetti privati (imprese, liberi professionisti) sebbene tipicamente autorizzati da enti pubblici o comunque previsti dalla legge.

Organismo di controllo in agricoltura[modifica | modifica wikitesto]

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

L'organismo di controllo, nel settore dell'agricoltura, è un Organismo di certificazione accreditato e autorizzato e abilitato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, cui compito è garantire che i prodotti agricoli e alimentari, recanti il marchio protetto, rispondano ai requisiti del disciplinare, mediante controllo sistematico dei produttori.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]