Oftalmoplegia internucleare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Oftalmoplegia internucleare
Internuclear ophthalmoplegia.jpg
Lo schema dimostra oftalmoplegia internucleare destra, causata da lesioni del fascicolo longitudinale mediale.
Specialitàoftalmologia
Classificazione e risorse esterne (EN)

L'oftalmoplegia internucleare, cui ci si riferisce spesso con l'acronimo OIN, si verifica nella lateralità di sguardo ed è caratterizzata dall'incapacità nell'adduzione di un occhio associata a nistagmo dell'occhio abdotto.[1] Spesso si riscontra nei casi di sclerosi multipla.[1]

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Tale fenomeno si riscontra frequentemente in patologie neurologiche come la sclerosi multipla e i disordini cerebrovascolari, ed è causato da una lesione al livello del fascicolo longitudinale mediale del lato dell'occhio non addotto in un punto del tratto fra il nucleo del VI nervo cranico ed il nucleo del III nervo cranico.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Dizionario di medicina - Oftalmoplegia internucleare, su treccani.it. URL consultato il 30 settembre 2012.
Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina