Offuscamento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Offuscamento (disambigua).
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.

In medicina si ha offuscamento quando di un oggetto si ha una percezione visiva errata, non completa o non nitida.

Manifestazioni[modifica | modifica sorgente]

Nel campo oculistico, ottico o optometrico, si fa riferimento all'offuscamento, quando vi è un mal funzionamento dell'organo della vista, o quando ci si trova in presenza di una errata graduazione diottrica. L'offuscamento impedisce una percezione nitida e limpida del mondo esterno. Tale errore può aversi anche a causa di una errata elaborazione a livello cerebrale degli impulsi provenienti dalla retina.

Tipologia[modifica | modifica sorgente]

Possiamo quindi distinguere:

  • Offuscamento diottrico; quando è causato da una errata graduazione dell'occhiale.
  • Offuscamento oculare, quando è l'occhio a non permettere una nitida visione a causa di un'anomalia nei suoi mezzi diottrici (cornea, cristallino, umor vitre, patologie retiniane).
  • Offuscamento cerebrale, ovvero quando la cosiddetta Area 17 di Bowman è incapace di elaborare correttamente le neuro-trasmissioni operate dalla retina.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]


medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina