Notifica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La notifica (o notificazione), in diritto, è un atto giuridico con cui si porta a conoscenza di un soggetto un determinato documento. È molto utilizzato ad esempio nel diritto processuale.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Attraverso la notifica o atto processuale, quindi una notizia qualificata. Il termine deriva dal latino notum facere, "rendere noto" che è, infatti, il risultato dell'attività di notificazione.

La notifica non è generalmente un obbligo giuridico del soggetto che la compie, ma è al contrario un onere che gli è imposto per poter azionare la propria pretesa.

Nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

L'istituto in oggetto presenta notevoli differenze da un ordinamento all'altro e fra ordinamenti nazionali differenti, per un approfondimento specifico si vedano le voci di seguito riportate.

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Notifica (ordinamento civile italiano).

Art. 136 e ss. cpc. Essa consta di alcuni elementi essenziali, la cui mancanza comporta la nullità insanabile dell'atto: 1. l'istanza di parte o del difensore munito di procura, o la richiesta del PM o del cancelliere, 2. il soggetto che la consegna, ovvero l'ufficiale giudiziario, 3. la relazione di notifica (essa è un atto pubblico, in cui l'ufficiale giudiziario inserisce tutti i dati del destinatario).

La notificazione può riguardare persone fisiche o persone giuridiche. Nel primo caso, essa può essere consegnata o direttamente nelle mani del destinatario (che l'ufficiale giudiziario rintraccia in base alla residenza, dimora o domicilio dello stesso), oppure qualora esso non sia reperibile, la notificazione può essere consegnata ad una persona di famiglia, all'addetto alla casa o all'ufficio, al portiere, ad un vicino, in tutti casi l'atto dev'essere sottoscritto in originale e successivamente l'ufficiale giudiziario deve spedire all'interessato un avviso, a mezzo raccomandata, della notifica. Qualora i soggetti sopra indicati si rifiutino di prendere la copia dell'atto, o qualora non sia possibile reperirli, l'ufficiale giudiziario dovrà affiggere alla porta della casa comunale l'avviso dell'avvenuto deposito (sarà ancora suo compito spedire un altro avviso mediante raccomandata).

Nel caso di persone giuridiche la notificazione verrà effettuata presso la sede legale dell'azienda o presso il rappresentante o nelle mani di una persona eventualmente incaricata.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cristiano Mandrioli, Diritto Processuale Civile, Torino, Giappichelli Editore. ISBN 8834801016.
  • Girolamo Monteleone, Diritto Processuale Civile, Padova, CEDAM, III ed., 2004. ISBN 881325219-6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

diritto Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diritto