Nihil obstat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nihil obstat è una locuzione latina (corrispondente all'espressione italiana «nulla osta», che ne è la traduzione) che indica l'autorizzazione, o un permesso che precede l'autorizzazione vera e propria, da parte di una competente autorità ecclesiastica o civile a compiere una determinata azione.[1]

Utilizzo del termine[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa Cattolica[modifica | modifica wikitesto]

L'espressione latina viene utilizzata dalla Chiesa cattolica per indicare taluni tipi di autorizzazione da essa concessi, tra cui:

  • l'autorizzazione ad aprire un processo di canonizzazione;
  • il previo giudizio favorevole all'autorizzazione alla stampa (imprimatur) di un libro da parte di una persona incaricata di esaminarne il testo, ma che non possiede la facoltà di autorizzare a stamparlo (nihil obstat quominus imprimatur, «nulla osta a che si stampi»).[2]

Diritto[modifica | modifica wikitesto]

Nell'accezione corrente il termine, nella lingua italiana, è anche utilizzato come sinonimo di autorizzazione, soprattutto amministrativa, in una pluralità di contesti, come ad esempio quella, verbale o scritta su appositi moduli alla circolazione di un treno su un determinato tratto di strada ferrata senza il quale non potrebbe partire dalla stazione ferroviaria in cui si trovi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lingua latina Portale Lingua latina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lingua latina