Nelle tue mani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nelle tue mani
Nelle tue mani.jpg
Mavi e Teo
Paese di produzioneItalia
Anno2007
Durata100 min
Rapporto1.85:1
Generedrammatico
RegiaPeter Del Monte
SceneggiaturaMichele Pellegrini, Peter Del Monte
ProduttorePierfrancesco Fiorenza
FotografiaMarco Carosi
MontaggioErika Manoni
MusichePaolo Silvestri
ScenografiaNicola Pontrandolfo
Interpreti e personaggi

Nelle tue mani è un film del 2007 diretto da Peter Del Monte con protagonisti Marco Foschi e Kasia Smutniak. Il film, presentato al Torino Film Festival, racconta la tormentata storia d'amore tra il razionale Teo e la fragile ed instabile Mavi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Teo convive da tempo con la compagna Carla. Un giorno viene investito da un'auto guidata da Mavi, una ragazza originaria di Spalato. Teo viene soccorso da Mavi, che lo porta in ospedale. Dopo qualche tempo i due si rincontrano casualmente e da quel momento nasce una profonda passione che li porta al matrimonio e ad avere una figlia, Caterina. La vita familiare trascorre tranquilla, fino a quando Teo si deve staccare dalla famiglia per lavoro, da quel momento l'equilibrio emotivo di Mavi si spezza, dando vita ad una forte gelosia ed a sentirsi inadeguata alla cura della figlia. Tra Mavi e Teo le liti sono sempre più frequenti e violente, fino a quando Mavi non ferisce Teo, colpendolo con una bottiglia rotta. Guarito, Teo si trasferisce dai genitori assieme a Caterina, cercando di essere un buon padre, mentre Mavi cerca di ristabilirsi, rifacendosi una vita. Ma quando Mavi sembra guarire, ripiomba nello squilibrio, anche a causa del rapporto ambiguo e conflittuale che ha con il padre, rapporto che fa venire a galla il suo traumatico passato.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

  • «Uno dei film italiani più originali del 2007. Montaggio stretto, ma non isterico [...] il film non spiega, espone. Suggerite con leggerezza precisa, contano anche le figure di contorno». Commento del dizionario Morandini (4/5 stelle).[1]
  • «Scorre lento e accurato, senza mai veramente emozionare, lasciandoci con un senso di indefinito». Commento del dizionario Farinotti (2/5 stelle).[2]
  • «È abbastanza concreto da rappresentare eventi di solito ignoti al cinema italiano [...], ma è anche viziato da certe convenzioni letterarie e drammaturgiche». Commento del dizionario Mereghetti (2/4 stelle).[3]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Morandini 2011, di Laura, Luisa e Morando Morandini, pag 977
  2. ^ Pino Farinotti, Il Farinotti 2009, Newton Compton Editori 2008 - pag 1291
  3. ^ Paolo Mereghetti, Il Mereghetti. Dizionario dei film 2015, Dalai Editore, 2015, p. 2534.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema