Movimento per la lotta contro la fame nel mondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
MLFM
Movimento per la lotta contro la fame nel mondo
TipoONG
Affiliazione internazionaleFOCSIV
Fondazione1964
Sede centraleItalia Lodi
Area di azioneCooperazione internazionale e sviluppo
Sito web

Il Movimento per la lotta contro la fame nel mondo (MLFM) è un'organizzazione non governativa di Lodi, riconosciuta come tale nel 1983 dal Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Italiana.

MLFM opera nel Sud del Mondo con progetti di sviluppo, per i quali fornisce mezzi e competenze senza mai escludere l'imprescindibile coinvolgimento delle popolazioni locali, ad aiuto delle quali prevede anche fasi di formazione ed educazione parallele a quelle di realizzazione dei progetti veri e propri. Molto importante è anche l'attività in Italia, che comprende raccolta fondi a supporto delle sue attività e sensibilizzazione, con lo scopo di diffondere informazione ed una cultura di solidarietà, uguaglianza e pace tra i popoli.

La storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo nucleo tunz di MLFM si è sviluppato intorno al 1964, quando Arnaldo Moretti, presidente dell'Azione Cattolica, ha deciso di radunare dei collaboratori per offrire un sostegno ai missionari del Pontificio istituto missioni estere in collegamento con l'associazione Mani Tese. La sede iniziale è stata posta nella curia vescovile ma l'anno successivo è stata spostata in via Cavour 73 a Lodi, per indicare l'autonomia del Movimento dalle attività missionarie diocesane. Nel corso degli anni il Movimento ha saputo aprirsi all'esterno e camminare da solo, seppur operando sempre in stretta sintonia con i missionari e con gli organismi di ispirazione cristiana nelle varie parti del mondo. Nel 1982, un anno prima di ottenere il riconoscimento come ONG, è entrata a far parte della Federazione degli organismi cristiani per il servizio internazionale volontario (FOCSIV). La prima realizzazione del movimento è stata una grossa azienda agricola a Khammand, in India, seguita da un orfanotrofio a Munugodu, oltre a vari interventi più estemporanei. Il Movimento, successivamente, ha deciso d'incentrare i propri interventi in Africa al fine, soprattutto, d'ottenere una migliore focalizzazione ed evitare un'eccessiva dispersione di risorse.

L'attività nel Sud del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

I progetti in Africa[modifica | modifica wikitesto]

MLFM opera in diverse regioni dell'Africa attraverso molteplici interventi dagli obiettivi variegati, il cui filo conduttore sono sempre lo sviluppo e la figura protagonista della popolazione locale.

Molti progetti hanno l'obiettivo di portare acqua pulita e sicura ed energia, con risvolti positivi sulle condizioni di igiene, salute ed ambiente. Essi prevedono la costruzione di acquedotti, fontane ed altre strutture igienico-sanitarie.

Altre iniziative hanno come obiettivo principale la tutela dei bambini, con centri di accoglienza che garantiscono loro un'assistenza medica, scolastica ma anche spirituale. Protagonisti sono anche i progetti sul Digital Divide, ovvero l'installazione di laboratori informatici e l'organizzazione di corsi per l'utilizzo del PC e del web per favorire i processi di inclusione e coesione sociale presso le giovani generazioni, incrementando le fondi di informazione e le prospettive occupazionali.

Ultimo aspetto che MLFM cerca di garantire attraverso i suoi progetti africani è quello citato dall'ONU nel primo Obiettivo del Millennio: sradicare la povertà estrema e la fame. L'organizzazione interviene dunque insegnando alla popolazione locale le tecniche più avanzate per poter poi essere in grado di provvedere al proprio sostentamento.

Questi i progetti attualmente in corso.

In Ruanda

  • Acquedotto di Gicumbi
  • Grande acquedotto di Byumba
  • Linea elettrica nel Distretto di Gatsibo

Nella Repubblica Democratica del Congo

  • Casa di accoglienza per le bambine accusate di stregoneria ad Ek'Abana
  • Ospedale Fomulac a Katana
  • Digital Divide a Mbobero
  • Digital Divide a Nyamocola

In Etiopia

  • Digital Divide a Wolisso

In Tanzania

  • Progetto di apicoltura razionale nel Distretto di Unguja, arcipelago di Zanzibar

Il progetto ad Haiti[modifica | modifica wikitesto]

MLFM è presente nel Comune di Torbeck, Dipartimento del Sud, dal 2008, con progetti idrici di sviluppo atti a portare acqua pulita e sicura alla popolazione ed attività di formazione e sensibilizzazione ai beneficiari del progetto stesso. Il sisma del 12 gennaio 2010 ha reso insufficienti le strutture fino ad allora costruite, dopo che la regione ha dovuto ospitare gli sfollati dalla capitale, che hanno provocato un aumento del 30% della popolazione. Il progetto è stato dunque integrato con altre infrastrutture per la fornitura di acqua potabile ed altre attività di formazione in Water and Sanitation per garantirne un utilizzo consapevole.

I progetti passati[modifica | modifica wikitesto]

In Ciad

  • Sviluppo agricolo sui Monti di Lam

Nella Repubblica Democratica del Congo

  • Microcredito in ambito agro-pastorale a Walungu
  • Riabilitazione delle sorgenti a Bakavu
  • Sala polivalente ad Ek'Abana

In Costa d'Avorio

  • Scuola di falegnameria a Daloà

In Ruanda

  • Acquedotto di Ndamira – Ngoma a Kibungo
  • Acquedotto di Cyeza
  • Acquedotto di Remera
  • Manutenzione della centrale idroelettrica e stazione di pompaggio a Rwamiko
  • Digital Divide a Humure

In Zambia

  • Progetto Api a Meheba

Le attività in Italia[modifica | modifica wikitesto]

L'attività di sensibilizzazione, formazione ed educazione alla mondialità[modifica | modifica wikitesto]

In Italia MLFM promuove attività di sensibilizzazione finalizzate a diffondere una cultura dell'integrazione e dello sviluppo integrale dell'uomo nel rispetto dei diritti di ogni popolo. Avvicina la nostra società alle problematiche del sottosviluppo, informando sui fatti che accadono nei Paesi in via di Sviluppo ed incentivando il volontariato internazionale come effettiva espressione di solidarietà. Nello specifico, lavora sul territorio nazionale nell'ambito dell'educazione alla mondialità con scuole di ogni ordine e grado attraverso la realizzazione d mostre, laboratori e percorsi didattici.

Oltre alle attività nelle scuole, dal 2004 MLFM si sta impegnando nella formazione differenziando i focus dei corsi: da percorsi base di cooperazione allo sviluppo, a quelli avanzati, a seminari monotematici, ad eventi di maggiore portata e rilievo per sensibilizzare ed educare l'opinione pubblica, a docenze nei più prestigiosi Master Universitari italiani.

Questi i percorsi di formazione dal 2004.

2004

  • Corso etica fotografica: "La fotografia tra comunicazione mediatica e

cooperazione internazionale".

  • I corso di cooperazione allo sviluppo – livello base.

2005

  • II corso di formazione per volontari in Italia operanti in organismi e

associazioni di cooperazione internazionale.

  • Corso di volontariato internazionale e cooperazione allo sviluppo –

livello avanzato.

2006

  • II corso di cooperazione allo sviluppo – livello base.

2007

  • III corso di formazione per volontari in Italia operanti in organismi e

associazioni di cooperazione internazionale.

2008

  • Corso avanzato Cooperazione e Volontariato Internazionale.

2009

  • AcquAria – Fiera dell'acqua per un accesso sostenibile alla risorsa idrica.
  • AcquAria – Concorso "Diamo un volto all'AATO"

2010

  • Campo lavoro "Per un vasetto di miele" - Arcipelago di Zanzibar

L'attività di comunicazione, raccolta fondi e promozione[modifica | modifica wikitesto]

Protagonista del lavoro dell'Organizzazione in Italia è l'attività di comunicazione e sensibilizzazione allo scopo di raccogliere fondi per il sostegno dei progetti nel Sud del Mondo.

Queste le attività principali in questo campo.

  1. Sostegno a distanza (SAD)
  • Centro di accoglienza Ek'Abana di Bukavu (Rep.Dem. Congo)
  • CAB (Rep.Dem.Congo)
  • Orfanotrofio di Muhura (Rwanda)
  1. Newsletter trimestrale “Karibu”, in versione sia online che cartacea.
  2. Allestimento di punti informativi e di vendita prodotti nelle piazze ed in occasione di sagre, fiere od altre iniziative.
  3. Campagne sociali:

2010

  • SMS Solidali – “Acqua per Haiti”
  • "Salva l'Acqua – Stop Privatizzazioni”

2009

  • SMS Solidali – “L'acqua è Vita”

2006

  • SMS Solidali – “Dal vostro cuore al cuore dell'Africa”

2005

  • “Sotto ogni cielo l'acqua cammina”

2004

  • “Quarantennale”

2003

  • “L'Africa ha fame di acqua”

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sito ufficiale