Modulo di rientro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il modulo di rientro è la parte di una navicella spaziale che rientra sulla Terra dopo un volo nello spazio. La sua forma è determinata dall' aerodinamica: per essere aerodinamicamente stabile, una capsula che deve rientrare sulla Terra deve avere la parte finale smussata, che permette di montarvi uno scudo termico per il rientro nell'atmosfera; per tale motivo, la forma sferica non è indicata per un modulo di rientro, mentre va bene la forma conica. Per effettuare la parte finale della discesa, il modulo di rientro è dotato di paracadute. Una capsula per il rientro di un equipaggio umano contiene anche i sedili per gli astronauti, il pannello per la strumentazione di bordo ed uno spazio non molto grande per il trasporto di materiali e attrezzature. Il modulo di rientro ospita l'equipaggio anche durante la fase di lancio. Per quanto riguarda la fase di permanenza nello spazio, vi sono invece delle differenze a seconda del tipo di capsula spaziale. Nelle navicelle americane Apollo il modulo di rientro era chiamato modulo di comando ed ospitava l'equipaggio anche durante la permanenza nello spazio. Nelle navicelle russe Sojuz esiste anche un terzo modulo, chiamato modulo orbitale, dove l'equipaggio passa parte del proprio tempo durante la permanenza in orbita. Il modulo orbitale è presente anche nelle navicelle spaziali cinesi Shenzhou.

Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Astronautica