Modello ANNNI

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'abbreviazione modello ANNNI sta per 'modello di Ising assiale del più vicino'. È una molto nota variante di uno dei più noti modelli in meccanica statistica, il modello di Ising. In questa variante le interazioni di scambio concorrenti ferromagnetica e antiferromagnetica sono spin accoppiati al sito più vicino e al sito secondo più vicino, lungo gli assi cristallografici del reticolo di Bravais. Il modello cerca di descrivere in modo semplice le complicate e sorprendenti proprietà magnetiche spaziali delle superstrutture nei cristalli.

Il modello è stato introdotto nel 1961 da Sir Roger Elliott dell'università di Oxford, ma solo pochi anni dopo, molte delle sue più interessanti proprietà sono state analizzate e studiate (specialmente da Per Bak, Michael E. Fisher, Walter Selke, e Jacques Villain), fornendo una base teorica per comprendere numerose osservazioni sperimentali sulle strutture commensurabili e incommensurabili, come per esempio le transizioni di fase, i magneti, le leghe, l'adsorbimento e altri solidi.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • R. Elliott, Phenomenological discussion of magnetic ordering in the heavy rare-earth metals in Phys. Rev., vol. 124, 1961, pp. 346–353. DOI:10.1103/PhysRev.124.346.
  • P. Bak, Commensurate phases, incommensurate phases, and the devil's staircase in Reports on Progress in Physics, vol. 45, 1982, pp. 587–629. DOI:10.1088/0034-4885/45/6/001.