Michele Piccirillo (pugile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michele Piccirillo
Michele Piccirillo.jpg
Piccirillo diventa campione del mondo WBU
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 69 kg
Pugilato Boxing pictogram.svg
Categoria Pesi welter
Carriera
Incontri disputati
Totali 55
Vinti (KO) 50(29)
Persi (KO) 5 (2)
Pareggiati 0
Palmarès

Titolo mondiale IBF

Titolo mondiale WBU

Titolo mondiale IBO

Titolo europeo

 

Michele Piccirillo (Modugno, 29 gennaio 1970) è un ex pugile italiano.

Seguito sin dall'infanzia dal padre Scipione, maestro di pugilato, mostra immediatamente il suo talento nella boxe. Ha un record personale di 50 vittorie, 5 sconfitte e un no-contest.

Contro Mc Creesh nel ' 97 vince il titolo di campione europeo.

Nel 1999 batte Alessandro Duran vincendo il titolo di sigla W.B.U. che difenderà contro Duran, Acuna, Coggi, Vasconcel, Randall (detto “lama del bronx”), Crucce e Murray.

Nel 2002 guadagna il titolo di sigla I.B.F. contro Cory Spinks, perdendolo contro lo stesso avversario l'anno successivo.

Nel 2005 affronta Ricardo Mayorga a Chicago per il titolo superwelter W.B.C. perdendo per decisione unanime con i cartellini 108-117, 110-117, 105-120.

Nell'anno successivo vince il titolo europeo superwelter contro tale Konecny.

Perde l'ultimo assalto mondiale sempre nei superwelter W.B.C. contro Vernon Forrest il 1º dicembre 2007 e tenta invano l'europeo della categoria perdendo prima del limite con Jamie Moore nel 2009.

Viene definito il “gentleman del ring” per il suo stile preciso ed elegante e per la sua correttezza sportiva.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]