Mike Carter (ciclista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Michael Carter)
Mike Carter
Nome Michael Paul Carter
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, Ciclocross
Ritirato 1997, 2006
Carriera
Squadre di club
1984Gianni Motta-Linea
1985McDonald's-Dia Compe
Team Xerox-Philadelphia Lasers
1986George Killian's Irish Red-Shaversport
Löwenbrau-Dia Compe
Ind Dom Spon
1987Löwenbrau-Dia Compe
Alfa Romeo-De Rosa
1988Plymouth-Reebok
Zero Boys-Hisfa
Boulder Sport-Continental
7-Eleven
Crest-Löwenbrau
1989Coors Light
1990Alpine Colorado
1991Motorola
1992Subaru
Bendigo
1993Subaru
1994Guiltless Gourmet-Markair
1995Navigators-Giordana
Guiltless Gourme
1996Elite-2
1997Oilme-Klein-ITM-Vita
Elite-2
1998-2002Elite-2
2003-2006Marco Polo Cycling Team
Nazionale
1990-1992Stati Uniti Stati Uniti
Carriera da allenatore
2007Discovery Channel
2008-2009Trek-Marco Polo Cycling Team
2010-2011Team Type 1
 

Michael Paul Carter Mike (Denver, 3 marzo 1963) è un ex ciclista su strada, ciclocrossista e dirigente sportivo statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha corso prevalentemente in formazioni americane cogliendo risultati soprattutto nelle corse statunitensi ed in generale delle Americhe. Nel 1990 fu terzo al Tour of the Americas e nono nella Vuelta a Venezuela, nel 1991 e nel 1993 fu terzo alla Vuelta y Ruta de Mexico.

Ebbe comunque modo di correre in anche in Europa; partecipò talaltro a tutti e tre i grandi giri al Tour de Suisse, e ad alcune importanti corse in linea. I risultati risultati più importanti della carriera li ottenne nel 1991 quando riuscì a salire sul podio del Tour de Romandie ed arrivare al quarto posto della Classique des Alpes.

Nel 1997 si ritirò dal circuito più prettamente professionistico, passando a gareggiare negli Elite-2, salvo poi ritornare a gareggiare dal 2003 al 2007 nella Marco Polo Pro Cycling Team nei circuiti americani ed asiatici. In questo periodo raccolse ancora dei risultati il più significativo dei quali fu il secondo posto, dietro l'australiano Glen Chadwick al Tour de Korea nel 2003.

Dal 2007, per qualche anno è stato anche dirigente di formazioni ciclistiche americane e taiwanesi.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Strada[modifica | modifica wikitesto]

  • 1988 (Plymouth-Reebok/Zero Boys-Hisfa
    Boulder Sport-Continental/7-Eleven/Crest-Löwenbrau, una vittoria)
1ª tappa Pepsi Series
  • 1989 (Coors Light, una vittoria)
Classifica generale Cascade Cycling Classic
  • 1990 (Alpine Colorado, una vittoria)
1ª tappa Tour of Palm Springs
  • 1994 (Guiltless Gourmet-Markair , una vittoria)
4ª tappa Tour of Willamette
  • 2001 (Elite-2, una vittoria)
Martigny-Mauvoisin (Corsa in salita)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

  • 1986 (George Killian's Irish Red-Shaversport/Löwenbrau-Dia Compe/Ind Dom Spon, una vittoria)
Criterium di Larimer
  • 1990 (Alpine Colorado, due vittorie)
Criterium di Boulders
Criterium di Minneapolis
  • 1994 (Guiltless Gourmet-Markair, una vittoria)
Memorial Andy Finich (Criterium)

Ciclocross[modifica | modifica wikitesto]

  • 1988 (Plymouth-Reebok/Zero Boys-Hisfa/Boulder Sport-Continental/7-Eleven/Crest-Löwenbrau, una vittoria)
Fort Lewis College SquawkerCross - Durango

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi giri[modifica | modifica wikitesto]

1991: fuori tempo massimo (alla 12ª tappa)
1984: 118º
1989: ritirato (alla ? tappa)
1985: ritirato (alla ? tappa)

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Utsunomiya 1990 - In linea: ?
Stoccarda 1991 - In linea: ?
Benidorm 1992 - In linea: ?
Duitama 1995 - In linea dilettanti: 49º

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]